Notizie su mercato immobiliare ed economia

Palazzo Gran Torino acquisito da una partnership italo britannica

Palazzo Gran Torino / Zetland Capital
Palazzo Gran Torino / Zetland Capital
Autore: Redazione

Zetland Capital, fondo di investimento di diritto britannico, ha acquisito il Palazzo Gran Torino, edificio dei primi del 900 a firma dell’architetto Marcello Piacentini. Crea.Re Group è co-investor e operating partner dell’operazione, realizzata tramite il Fondo Immobiliare Alternativo “Gran Torino” gestito da Finint Investments Sgr.

L’ immobile, di circa 17.000 mq, viene ceduto dal Fondo Toscanini gestito da Generali Real Estate SGR. Ubicato tra Via Roma, Via Gramsci, Via Gobetti e Via Buozzi, nel cuore del centro storico del capoluogo piemontese, a pochi passi dalle principali destinazioni turistiche della città, come piazza San Carlo, il Museo Egizio e la stazione di Torino Porta Nuova, si compone di un piano terra ad uso retail, con unità commerciali locate a primari brand della moda e di 7 piani fuori terra ad uso residenziale e uffici.

L’edificio, di grande prestigio, risale ai primi del ‘900 e porta la firma dell’Architetto Marcello Piacentini, esponente di spicco del movimento razionalista italiano e noto per essere stato l’inventore di uno stile completamente nuovo, capace di cambiare il volto dell’Italia, introducendola nell’era moderna.

L’acquisizione rappresenta un ulteriore sbocco sul mercato italiano da parte di Zetland Capital, oltre che un ulteriore investimento in centri storici e nel loro tessuto economico locale da parte di Finint Sgr.