Notizie su mercato immobiliare ed economia

Una nuova manovra da 40 miliardi si abbatte sull'Italia

Autore: Redazione

La crisi economica non è finita e se qualcuno aveva ancora dei dubbi ecco arrivare una nuova manovra economica che taglierà 40 miliarid i euro. Dopo gli allarmi dell'agenzia di rating standard and poors, che aveva annunciato di abbassare da stabile a negativo l'outlook dell'Italia, il ministro tremonti ha rotto gli indugi. Entro luglio il parlamento dovrà approvare i tagli

Il nuovo decreto legge avrà un impatto già per quel che resta del 2011: si tratterà di semplice manutenzione. Il vero intervento progressivo di riduzione dell'indebitamento netto scatterà l'anno prossimo (10-14 miliardi circa all'anno) fino a raggiungere l'obiettivo di un disavanzo allo 0,2% del pil. La strada da imboccare è quella già tracciata dal documento di economia e finanza, varato ad aprile secondo i tempi fissati dal nuovo semestre europeo e già approvato

Dal parlamento la correzione che l'Italia dovrà fare nel biennio 2013-2014 ammonterebbe al 2,3% del pil, che equivale a ben oltre 35 miliardi. Tremonti ha sempre precisato che l'entità dipenderà dall'andamento dell'economia, ipotizzando «come minimo» una correzione dello 0,5% del pil (pari a circa 15 miliardi nel biennio). Ma le previsioni economiche non sono incoraggianti e secondo le previsioni dell'fmi già dall'anno prossimo il nostro paese potrebbe essere l'ultimo in fatto di crescita

Altri dolori, altri tagli, ma il debito pubblico, che è tornato a crescere, lo impone



Notizie correlate:

Se l'Italia salta, cadono tutti