Notizie su mercato immobiliare ed economia

Le auto senza conducente saranno progettate come il salotto di casa

L'auto confortevole
Rinspeed
Autore: Hoja De Router (collaboratore di idealista news)

Il filosofo canadese Marshall McLuhan una volta ha detto che “noi modelliamo i nostri strumenti e loro modellano noi”. I professionisti del settore delle automobili intelligenti sono però ancora fermi alla prima fase.

Ma sono sempre di più i progetti di quelle che saranno le auto senza conducente del futuro. Gli esperti del Centro di Ricerca in Design della Stanford University, in collaborazione con l’azienda automobilistica Faurecia, hanno analizzato il tema. Hanno esaminato le strategie che potrebbero essere utilizzate per fare sentire a proprio agio con le nuove tecnologie incorporate i passeggeri dei veicoli, senza dimenticare però la necessità di includere dei sistemi in grado di segnalare quando la macchina ha bisogno dell’intervento umano.

Le auto del futuro diventano sempre più simili al salotto di casa

Le auto del futuro diventano sempre più simili al salotto di casa
Bentley

I ricercatori sottolineano che “leggere, lavorare, socializzare e mangiare sono solo alcune delle attività che potenzialmente potranno essere svolte nelle auto”. Queste abitudini creano, allo stesso tempo, la necessità di sviluppare “interni più flessibili, mantenendo la sicurezza”.

Non sappiamo se i progettisti del think tank Rinspeed hanno preso atto di queste considerazioni, ma il fatto è che il concetto di veicolo autonomo che hanno messo a punto soddisfa gli standard stabiliti dai ricercatori americani. Lo hanno battezzato Oasis e prevedono di presentarlo nel corso della prossima edizione del Consumer Electronic Show (CES), che si tiene ogni anno a Las Vegas nel mese di gennaio.

Oasis

Oasis
Il modello verrà presentato nel corso della prossima edizione del Consumer Electronic Show / Oasis

Ringspeed garantisce grande comfort, tanto che l’interno del veicolo elettrico progettato da questi professionisti dell'innovazione sembra il salotto di una casa. L’interno simula l’ambiente di questa stanza fondamentale delle abitazioni, in particolare per quanto riguarda l’intrattenimento audiovisivo, dal momento che nessuno deve essere costantemente concentrato sulla strada.

La moderna automobile incorpora da una semplice televisore a un parabrezza trasformato in schermo. Include anche la tecnologia per la realtà aumentata, così da consentire ai passeggeri di godere di un'esperienza più coinvolgente mentre si dirigono verso la loro destinazione.

Comodità e comfort le parole d'ordine

Comodità e comfort le parole d'ordine
Bmw

I suoi creatori propongono anche di installare una sorta di cassetto nascosto nella parte posteriore che può essere riscaldata o raffreddata in funzione delle esigenze dei passeggeri. Questo vuol dire che all’interno del veicolo è possibile sia conservare delle bevande al fresco che riscaldare una pizza. E poiché l’uomo non vive di sola tecnologia, l’auto che sarà presentata da Rinspeed avrà incorporato anche un piccolo spazio dove coltivare le piante sotto il parabrezza.

Le auto senza conducente potranno diventare presto realtà

Le auto senza conducente potranno diventare presto realtà
Nissan

L’originale idea del laboratorio svizzero sarà in competizione con i progetti di grandi nomi come Mercedes, che punta a creare una piccola stanza all’interno dei modelli più futuristici dei propri veicoli.

Nel caso della lussuosa F 015, la cabina dispone di comodi posti a sedere per quattro persone che possono essere ruotati per poter parlare guardandosi in volto. I passeggeri hanno poi sei touch screen digitali che possono anche essere attivati a gesti.

...un momento in cui condividere piacevolmente il tempo con gli altri passeggeri

...un momento in cui condividere piacevolmente il tempo con gli altri passeggeri
Mercedes

Un altro gigante del settore auto, Ford, ha brevettato la sua idea di auto come una stanza. Come nel caso della Mercedes, i sedili possono essere riposizionati finché i passeggeri sono faccia a faccia. C’è anche un tavolo pieghevole.

Tante le cas automobilistiche che stanno lavorando alle vetture del futuro

Tante le cas automobilistiche che stanno lavorando alle vetture del futuro
Ford

Volvo non vuole rimanere indietro nella corsa per progettare la macchina intelligente perfetta. Anche in questo caso, l’idea è quella di avere uno spazio all’interno del veicolo, una sorta di studio. Quando non è al volante, il guidatore può riposare o lavorare su un tavolo pieghevole. Dispone anche di uno schermo televisivo.

Le auto intelligenti saranno dotate anche di comodi schermi

Le auto intelligenti saranno dotate anche di comodi schermi
Volvo

Se questi prototipi comportano già un cambiamento nel modello di trasporto urbano, l’idea di un ingegnere canadese Charles Bombardier e del designer indiano Ashish Thulkar danno vita a una vera e propria rivoluzione. I due hanno pensato a un veicolo che si può parcheggiare vicino alla parete dell’abitazione e funziona come un ascensore e come una stanza in più per la casa. Il concetto di Bombardier, responsabile del blog Imaginative.org, si basa sulla famosa cabina di Willy Wonka.

Le auto del futuro potranno diventare anche parte integrante della casa

Le auto del futuro potranno diventare anche parte integrante della casa
Tridika

Tridika, così è stato battezzato, si muove orizzontalmente grazie alla levitazione magnetica. Ha una forma quadrata per ottimizzare lo spazio e l’arredamento interno può essere riposizionato per dare vita a un soggiorno, a un ufficio o a un’altra stanza richiesta all’occorrenza. Una volta parcheggiato accanto alla parete, viene collegato a un sistema meccanico di sollevamento che lo colloca all’altezza dell’appartamento. Una porta scorrevole permette di entrare in casa.

Per ora tutte queste “rivoluzioni” sono solo idee e prototipi, ma siamo sempre più vicini alla realizzazione delle auto autonome. A quanto pare sempre più simili alle nostre case.

Andare in macchina sarà un'esperienza nuova...

Andare in macchina sarà un'esperienza nuova...
Cody