Notizie su mercato immobiliare ed economia

La casa della Beatrice di Dante venduta a un gruppo di Taiwan per 40 milioni

Wikimedia commons
Wikimedia commons
Autore: Redazione

Sarebbe di 40 milioni di euro il valore dell'operazione che ha portato alla vendita di Palazzo Portinari Salviati a Firenze, appartenuto alla famiglia di Beatrice, la celeberrima musa di Dante Alighieri. L'edificio è stato venduto da Sansedoni Siena - divisione immobiliare della Fondazione Mps - al gruppo di Taiwan LDC Group.

Sansedoni Siena, divisione immobilaire della Fondazione Mps e partecipata da Banca Mps e dal gruppo Unieco ha venduto le quote di proprietà dello storico palazzo al gruppo di Taiwan con un'operazione di circa 40 milioni. LDC Group intende proseguire con il progetto di ristrutturazione del Palazzo che porterà alla realizzazione di appartamenti di lusso e attività commerciali. 

Ubicato in Via del Corso nelle vicinanze del Duomo di Firenze, il Palazzo Portinari Salviati apparteneva alla famiglia Portinari di cui faceva parte la famosa Beatrice, la giovane amata da Dante Alighieri e musa ispiratrice della Divina Commedia. L'edificio fu in seguito di proprietà della famiglia Salviati, di cui una rappresentante fu moglie di Giovanni dalle Bande Nere nonché la madre del celebre Granduca Cosimo I.