Notizie su mercato immobiliare ed economia

Le residenze studentesche GSA preparano lo sbarco in Italia per il 2020

Per Christopher Holloway, direttore generale per la Spagna, il gruppo guarda a città italiane come Milano, Roma, Firenze e Bologna

Facciata della residenza 'El Faro' (Madrid). / GSA.
Facciata della residenza 'El Faro' (Madrid). / GSA.
Autore: Carlos Lospitao

GSA, gruppo specializzato nella costruzione e gestione di residenze studentesche, aprirà il suo primo stabilimento in Portogallo a inizio 2020, come ha confermato a idealista/news Christopher Holloway, direttore generale di GSA Spagna che prevede inoltre lo sbarco in Italia e Francia, sebbene si tratti ancora di due mercati sotto esame: "Siamo interessati a espanderci nel Sud Europa", afferma Holloway.

GSA si sta già preparando per sbarcare in tre nuovi mercati, dopo l'ingresso in grande stile nel mercato spagnolo. Il prossimo passo sarà mosso in Portogallo, Lisbona ospiterà una struttura di Student Housing del gruppo. Anche se non c'è ancora una data precisa, Holloway ha confermato dovrebbe aprire i battenti nel primo trimestre del prossimo anno.

Questa è la prima delle residenze che il gruppo intende aprire in Portogallo, perché l'idea è quella di espandersi il prima possibile. "Inizieremo con una e poi cresceremo rapidamente con altre cinque sparse tra Lisbona e il resto del Portogallo", afferma l'amministratore delegato di GSA Spagna. Un piano che ha la sua spiegazione: "I costi per entrare in un nuovo mercato sono così tanti che iniziare con una sola struttura non ha molto senso", afferma Holloway.

Ma il Portogallo non è l'unica destinazione in cui GSA intende sbarcare a breve. Anche Italia e Francia fanno parte del piano strategico, sebbene anche in questo caso non vi sia una data precisa. Verosimilmente, il gruppo potrebbe essere in grado di insediarsi con una struttura nello Stivale tra la fine del 2020 e l'inizio del 2021. Per ora, stanno ancora studiando il mercato: "Siamo più indietro di quanto non siamo in Portogallo, ma stiamo già valutando grandi città come Milano, Roma, Firenze o Bologna", spiega l'esecutivo.

Attualmente, GSA opera in 33 città in 8 nazioni: Regno Unito, Emirati Arabi Uniti, Germania, Giappone, Irlanda, Cina, Australia e Spagna. La società fondata da Nicholas Porter ha un ambizioso piano aziendale. L'obiettivo è quello di raggiungere 250.000 posti letto prima del 2025.