Notizie su mercato immobiliare ed economia

Un colosso dei mutui vittima della bolla immobiliare: anche la francia salva le banche

foto: hean luis zimmermann (flickr.com cc)
Autore: Redazione

Non sarà certo paragonabile a quella spagnola, ma la bolla immobiliare francese miete vittime illustri. A cadere è stato il crédit immobilier de france (cif)- un colosso dei mutui con 300 sportelli e 30 miliardi di capitale- che ha chiesto aiuto al governo per evitare il fallimento. E hollande ha deciso di rispondere positivamente concedendo una garanzia di 20 miliardi

Per essere operativo, l'intervento dovrà avere il via libera della commissione europea e e del parlamento nazionale. Chiedere aiuto al governo si profilava per cif come l'unica alternativa possibile. Martedì, infatti, moody's aveva declassato l'istituto di credito al rango di baai, a un passo dalla classificazione come spazzatura. E senza l'intervento statale il cif si sarebbe trovato in un'insostenibile crisi di liquidità

Sebbene la stampa francese parli di una sorveglianza temporanea del governo sulla banca, il cif è stato di fatto nazionalizzato, dato che non potrà più prendere decisioni sui propri assest senza il preventivo parere governativo. Il mercato immobiliare francese non sta passando per il suo miglior momento. La crisi economica e l'aumento della disoccupazione stanno infatti diminuendo considerevolmente il potere d'acquisto dei cittadini francesi. E milioni di famiglie hanno contratto dei mutui troppo cari per comprare immobili a prezzi stellari, poi crollati miseramente