Notizie su mercato immobiliare ed economia

Tutti pazzi per gli immobili tedeschi: merkel frena la speculazione con un limite sugli affitti

Autore: Redazione

Tra le molte conseguenze della crisi dell'eurozona vi è anche un improvviso interesse per il mercato immobiliare tedesco. Soprattutto risparmiatori italiani, greci e spagnoli, spaventati dalla situazione a casa propria, si sono gettati a capofitto nel real estate della germania, con un effetto perverso per gli stessi tedeschi: aumento dei prezzi di vendita, ma anche degli affitti. Per frenare il fenomeno, il governo guidato da Angela merkel ha approvato un limite agli aumenti delle locazioni nelle grandi città

Secondo il prestigioso quotidiano der spiegel in città come berlino gli acquisti da parte di stranieri rappresentano ormai un terzo del totale. Gli acquirenti del sud europa, spesso, pagano in contanti, sbaragliando la concorrenza degli stessi tedeschi

Il timore di una bolla immobiliare è quindi forte, ma soprattutto la paura che la speculazione possa far aumentare in eccesso i prezzi degli affitti del tradizionalmente tranquillo mercato immobiliare tedesco

Ecco perché il parlamento ha approvato la riforma del mercato della locazione, che impone un tetto agli aumenti nelle zone urbane ad alta densità abitativa: per i prossimi tre anni, infatti, non sarà possibile applicare una maggiorazione ai canoni, che vada oltre il 15%

Secondo il sindacato degli inquilini, tuttavia, la misura non è sufficiente ad arginare la speculazione che sta mettendo a dura prova le tasche delle famiglie tedesche. Le città in cui se registra il maggior numero di acquirenti stranieri, berlino a parte, sono francoforte, amburgo e monaco di baviera