Notizie su mercato immobiliare ed economia

Il mercato immobiliare inglese a rischio bolla

Autore: Redazione

Un piano concepito per dare nuovo slancio alla casa, che invece minaccia seriamente di drogare il mercato. Sul banco degli accusati c'è l
'Help to buy scheme,
Fortemente voluto dal cancelliere dello scacchiere britannico george osborne e che invece corre il rischio di far nascere una  bolla immobiliare nel paese

Si tratta in realtà della seconda fase di un piano partito qualche mese fa e che prevedeva lo stanziamento di sovvenzioni governative per l'acquisto di case nuove. Da aprile ad oggi sono piovute ben 1,3 miliardi di sterline pubbliche, un fatto che, secondo i più,  evidenzia la fame di nuovi alloggi e che risponde ad un'esigenza ben precisa

La seconda fase del piano prevede ora che lo stato si faccia garante di mutui ipotecari richiesti dai cittadini, con opportune credenziali, per l'acquisto di abitazioni già esistenti. Lo scopo è quello di consentire l'acquisto di un'abitazione pricipale utilizzando il 5% di anticipo e il resto a debito. Lo stato si fa garante sul 20% del prestito ipotecario. Questo piano dovrebbe dare nuova linfa al mercato inglese fuori dai confini della capitale, visto che il mercato londinese ha un andamento del tutto particolare

I detrattori criticano la volontà di estendere, a partire dal 1 gennaio 2014, il piano anche agli immobili già esistenti. Si tratterebbe di una pura speculazione per permettere a osborne di vincere le elezioni sulla base del consenso per l'impennata (gonfiata dei prezzi)