Notizie su mercato immobiliare ed economia

L’Aqua Dam, la trovata che ha salvato una casa dall’alluvione di Houston e che adesso tutti vogliono imitare

Aquadam Inc.
Aquadam Inc.
Autore: Redazione

E’ iniziato tutto lo scorso anno in un giorno caldo e asciutto vicino a Houston, in Texas. Randy Wagner ha speso circa 7.000 euro in un progetto volto a circondare la sua casa con un gigantesco tubo di plastica nera qualche giorno prima dell’arrivo di una tempesta. I vicini lo hanno chiamato pazzo per aver rovinato il verde del suo giardino con un enorme cerchio di gomma nera dall’aspetto discutibile. Quello che non hanno preso in considerazione è che questa invenzione chiamata Aqua Dam è una delle migliori soluzioni industriali a basso costo per contenere l’acqua.

Con questo semplice sistema, Wagner è riuscito a salvare la sua casa da un’ondata di quasi un metro d’acqua, mentre i salotti dei suoi vicini si sono riempiti di fango. Adesso la trovata è diventata popolare tra gli americani per combattere le inondazioni sempre più comuni nelle zone costiere.

L’Aqua Dam è costituito da un sacchetto di gomma, alcune pompe che riempiono l’interno con acqua e creano un bacino flessibile che contiene le inondazioni o serve a reindirizzare i fiumi nei grandi progetti di ingegneria.

In questo anno afflitto da tempeste e uragani negli Stati Uniti, Aqua Dam è diventato un investimento diffuso tra coloro che vogliono salvare la propria casa dall’acqua, specialmente per coloro che non dispongono di assicurazioni contro le alluvioni in aree ad alto rischio.

Mentre l’uragano Irma si sposta sulla penisola della Florida, Amanda e Sean Smith si preparano a Charleston, in Carolina del Sud, ad usare l’Aqua Dam per la prima volta, stanchi di vedere la propria casa ripetutamente inondata dal 2015.

In tutta la costa del Golfo del Messico e nella costa est degli Stati Uniti, sono tanti coloro che quest’anno hanno deciso di installare un Aqua Dam intorno alla loro casa, come nel caso di Shannon e Alphonse Breaux a Lafayette (Louisiana), una delle zone della costa statunitense che rischia di affondare sotto le acque tra alcuni decenni a causa del riscaldamento globale.

L’invenzione che un anno fa in Texas ha destato gli sguardi sospetti dei vicini è ora una delle migliori alternative per gli abitanti di aree destinate ad essere inondate quasi ogni anno e potrebbe diffondersi in un mondo piegato da tremende tempeste come l’uragano Harvey a Houston (Texas) o l’uragano Irma, che ha colpito Miami e Tampa (Florida).

Leggi altre notizie di: 
Stati UnitiCalamità naturali