Notizie su mercato immobiliare ed economia

The Symbiotic Towers, tre grattacieli con cui mitigare il calore di Dubai

Così sarà la struttura una volta finalizzata / Fuente: AmorphouStudio
Così sarà la struttura una volta finalizzata / Fuente: AmorphouStudio
Autore: Redazione

Dubai è il luogo dove i sogni architettonici possono farsi realtà. È una città-oasi nata dal deserto e che ora volge il suo sguardo verso le stelle, grazie ai suoi imponenti edifici. Sul suo territorio si trovano alcuni dei grattacieli più alti del mondo, incluso il più alto in assoluto, il Burj Khalifa, e grazie alla sua capacità di costruire simili colossi di metallo, la maggior parte dei progetti più all'avanguardia nascono proprio qui.

Proprio per queste ragioni e ispirandosi alle oasi e al diagramma voronoi, lo studio di architettura AmorphouStudio ha presentato The Symbiotic Towers. Si tratta di un complesso di tre torri - una residenziale, un hotel e uffici - collegati a terra da una zona pedonale di due piani piena di vegetazione. 

Questo progetto non solo richiama l'attenzione per la sua bellezza, ma sicuramente anche per la funzionalità. I progettisti vogliono costruire un complesso capace di mitigare il calore di Dubai e che possa servire come centro nevralgico durante le stagioni più calde.

L'unione delle tre torri dà vita a due ambienti diversi. Da una parte, l'area inferiore è un'oasi verde, piena di alberi e acqua, il luogo perfetto per le riunioni durante i mesi più caldi. Dall'altra parte, l'area superiore è una piazza con aperture dalle quali fuoriescono le piante della zona inferiore, che in questo modo consentono la fotosintesi.

Il livello superiore funziona da tetto per fornire sollievo dalle alte temperatura e dispone di un'installazione per ottenere energia solare. Un'energia fondamentale per alimentare il sistema di ventilazione della piccola oasi.

Gli sviluppatori del progetto hanno pensato al più piccolo particolare. Le torri si assottigliano e si attorcigliano con l'obiettivo di ridurre la superficie esposta al sole. Inoltre, la loro esposizione è pensata per raggiungere lo stesso obiettivo. Per poter prendere tali decisioni, gli architetti si sono basati sui dati relativi al clima di Dubai.