Notizie su mercato immobiliare ed economia

La bellezza dell'abbandono: questa è Chernobyl 33 anni dopo il disastro

Cristian Lipovan
Cristian Lipovan
Autore: Redazione

Il 26 aprile del 1986 il mondo si mise a tremare.  Quel fatidico giorno, durante un delicato test di sicurezza effettuato da un gruppo di ingegneri sul reattore numero 4, la potenza dello stesso reattore scese sotto la soglia di sicurezza, provocando l'evaporazione dell'acqua che serviva per raffreddarlo. A quel punto gli ingegneri non riuscirono a recuperare il controllo del reattore: la potenza iniziò ad aumentare a dismisura provocando due fortissime esplosioni nel giro di pochi secondi. Questa catastrofe è conosciuta con il nome di incidente di Chernobyl.

Tale fu la potenza dell'esplosione che la quantità di elementi radiottivi che si liberò nell'aria fu elevatissima: almeno 500 di più rispetto alla bomba di Hiroshima. Chernobyl causò la morte diretta di 31 persone e spinse il governo dell'Unione Sovietica a far evacuare immediatamente 116mila persone, mentre in almeno 13 Paesi furono riscontrati elementi radiottivi.

La galleria che vi mostriamo oggi raccoglie le fotografie degli edifici abbandonati della zona, ultimi testimoni della catastrofe. Recentemente si è scoperto che la vita animale sta cominciando a ripopolare la zona, un piccolo segnale positivo dopo quel drammatico incidente.