Notizie su mercato immobiliare ed economia

Novità sull'affitto, come aggiornare i dati catastali (scarica i moduli)

Autore: Redazione

Dal primo luglio è in vigore la nuova norma sugli affitti. Con questa riforma è adesso obbligatorio indicare  nella richiesta di registrazione i dati catastali dell'immobile. La norma vale per i contratti di affitto e locazione di fabbricati e terreni. I dati catastali vanno inseriti quando si registra un nuovo contratto, ma anche nel caso di cessione, risoluzione o proroga, anche se tacita

Chi non rispetterà la nuova disposizione sarà punito con la sanzione amministrativa dal 120% al 240% dell’imposta di registro dovuta.

Gli adempimenti potranno essere assolti grazie ai due nuovi documenti approvati dall’agenzia delle entrate: la versione del modello 69 (scarica il modulo) per la registrazione dei nuovi atti che è stato modificato con l’aggiunta del quadro d, riguardante i “dati degli immobili”

Il
Secondo documento da scaricare è il nuovo modello cdc
Che dovrà essere utilizzato per la comunicazione dei dati catastali relativi a beni immobili oggetto di cessione, risoluzione e proroga di contratti di locazione o affitto gia’ registrati al primo luglio 2010

Il “modello cdc” può essere presentato:

•    in forma cartacea presso l’ufficio dell’agenzia delle entrate presso il quale è stato registrato il relativo contratto, nel termine di 20 giorni, dalla data del versamento attestante la cessione, risoluzione e proroga dei contratti di locazione o affitto di beni immobili;

•    per via telematica contestualmente al versamento.

Ricordiamo che questo modello va presentato solo una volta e non ogni anno

Dal primo luglio senza compilare i modelli sarà impossibile registrare qualunque tipo di atto che riguardi questi immobili, dalla locazione abitativa all’uso commerciale passando per il comodato gratuito. E chi non è in regola con il catasto dovrà autodenunciarsi, altrimenti non riuscirà più ad affittare casa

 

Articolo visto su
(idealista.it/news)