Notizie su mercato immobiliare ed economia

Assicurazione casa, come scegliere la polizza giusta

Autore: andrea manfredi (collaboratore di idealista news)

La casa è tradizionalmente il bene-rifugio per eccellenza degli italiani. Sono tanti coloro che scelgono di proteggere la propria abitazione stipulando assicurazioni, una decisione che può rivelarsi saggia anche in tempi di crisi, perché mette al riparo da tutta una serie di inconvenienti, spesso onerosi

Negli anni tutte le maggiori compagnie di assicurazione, da zurich a genertel, hanno notevolmente ampliato la propria offerta a seconda delle esigenze del mercato. Oggi la gamma di eventi ed imprevisti coperta è molto vasta, e tutela sia da eventi che danneggiano il proprietario ed i suoi oggetti, sia a danni di terzi. L’assicurazione inoltre, può coprire sia da danni provocati dalle persone che abitano la casa sia da eventi esterni

Quali sono, dunque, gli elementi di cui tenere conto al momento di stipulare un’assicurazione sull’abitazione? occorre valutare attentamente condizioni e rischi personali: prima di tutto se l’abitazione è di proprietà, poi se ci siano bambini piccoli e/o animali domestici. Un fattore fondamentale, inoltre, è la presenza e il numero di oggetti preziosi posseduti, utile in questo senso fare una stima del valore economico che verrebbe perso in caso di furto

Un aspetto da non dimenticare è la possibilità di personalizzazione della propria polizza, ormai offerta dalla maggioranza delle compagnie assicurative. Se la protezione contro le calamità naturali è ormai inclusa nella stragrande maggioranza dei prodotti – e fortemente consigliata dal decreto legge 59 del 15 maggio 2012, visto che lo stato non risarcisce più i proprietari in caso di calamità – altre tutele sono più mirate, e possono essere incluse nell’assicurazione a discrezione dell’assicurato. Si pensi per esempio alla clausola che protegge contro i danni di un trasloco o dalla morosità dei propri inquilini

Ma quanto costa una polizza assicurativa sulla casa? nonostante il parametro usato da tutte le compagnie sia la superficie dell'abitazione espressa in mq (per cui la polizza costerà un tot di euro per mq), data la varietà di prodotti e le numerose possibilità di personalizzazione, fare una stima è pressoché impossibile. Una recente inchiesta di giornalettismo, però, mette in luce un fattore chiave: la grande differenza di tariffe in base al parametro regionale, come accade per l'rc auto. La stessa polizza può arrivare a costare diverse decine di euro in più a seconda che la si stipuli a Roma piuttosto che a Milano, perché varia il rischio città