Notizie su mercato immobiliare ed economia

Sorpresa, i pigs mostrano forti segnali di miglioramento (grafici)

Autore: Redazione

E se l'austerità funzionasse? seppur doloroso, il trattamento di forte riduzione della spesa a cui sono stati sottoposti i paesi del sud europa comincia a mostrare segnali importanti di miglioramento. I deficit sono quasi scomparsi e le esportazioni fanno passi in avanti come non si vedeva da anni. La fine della crisi potrebbe essere vicina

A dirlo è un approfondita analisi di un importante blog economico di due esperti della federal reserve americana, che mette in luce come Italia, spagna, portogallo e grecia abbiano migliorato in modo sorprendente la bilancia dei pagamenti

Con l'ingresso nell'euro, infatti, questi paesi - in misura minore in Italia - hanno gonfiato la domanda interna di beni e servizi, spendendo più di quanto producevano. Quando questo si verifica le importazioni superano abbondantemente le importazioni ed è necessario chiedere denaro in prestito

Un paese con la bilancia commerciale in disordine prima o poi si incaglia in una crisi, perché le banche, le imprese e i cittadini hanno troppi debiti. Il giochetto funziona finché i creditori cominciano a dubitare della capacità di restituzione e lì cominciano i guai. Un bilancio di un paese è infatti il risultato di tutti i deficit (o gli avanzi): del settore pubblico, di quello privato e delle famiglie

Essendosi chiuso il rubinetto del credito l'unico modo di riprendersi è spingere le esportazioni, cosa che hanno fatto tutti con intensità

La spinta è venuta soprattutto dall'area extra ue, vista la contrazione della domanda interna e reciproca tra gli stessi paesi europei

La fine della crisi è vicina dunque? i sacrifici sono stati enormi e i risultati incoraggianti. Ma la cura è rischiosa, perché potrebbe essere compromessa da un eccesso di austerità, che sta annichilendo i consumi e la fiducia in questi paesi. Inoltre il peso del debito accumulato resta, sebbene il calo della pressione dei mercati sui bond di tutti i paesi del sud europa - persino quelli della grecia - fa ben sperare su un ritorno della fiducia