Notizie su mercato immobiliare ed economia

Unione bancaria, chi rischia il prelievo forzoso sul conto corrente se le cose si mettono male

Autore: Redazione

Ricordate la vicenda di cipro? per far fronte all'enorme debito accumulato dal settore bancario e salvare le finanze pubbliche, fu effettuato un prelievo forzoso sui conti correnti. Questo meccanismo è adesso uno dei pilastri fondamentali dell'unione bancaria europea, il cui primo embrione è stato approvato dall'ecofin. Ecco chi rischia di perdere i soldi nel caso in cui la situazione dovesse peggiorare

Gli elementi in gioco sono questi: il debito pubblico, il debito delle banche, il nuovo meccanismo di fondo salva stati, l'esm. I precedenti sono noti

- Bail out (irlanda, portogallo, grecia): la troika (unione europea, fmi e bce) salvano i paesi, imponendo a cambio un forte piano di austerità e il commissariamento di fatto delle loro politiche economiche. Gli aiuti pesano su deficit e debito. Nel caso dell'irlanda i problemi vengono dal settore bancario, che riesce a trasformare in pubblici i guai privati, con la motivazione che "non si possono far fallire le banche"

- Bail out parziale (spagna): unione europea e bce salvano le banche iberiche con 40 miliardi di euro. In questo modo evitano il fallimento del paese e gli aiuti non pesano direttamente sul deficit, anche se in modo indiretto contribuiscono ad aggravarlo

- Bail in (cipro): la troika interviene sui conti pubblici con un prestito senza il quale il paese farebbe default, esigendo però al governo di applicare un prelievo forzoso ai conti correnti superiori a 100.000 euro. In pratica, il salvataggio ve lo pagate da soli perché i cittadini del nord europa sono stanchi di coprire i buchi degli altri

Questa settimana l'ecofin ha approvato ufficialmente l'avvio dell'unione bancaria tra i soci della moneta unica. Tra le varie clausole che contengono gli accordi c'è l'istituzionalizzazione della terza via, ossia del bail in cipriota. I costi dei salvataggi li pagano, almeno in parte, i correntisti con dei risparmi superiori ai 100.000 euro

Privati e imprese che hanno una liquidità maggiore di questa cifra non dormiranno adesso sonni tranquilli. Uno degli effetti principali potrebbe essere lo spostamento del denaro in banche considerate più solide o laframmentazione in più conti correnti. Naturalmente chi può da tempo ha tutto in svizzera