Notizie su mercato immobiliare ed economia

Case fantasma, sono 492mila con un possibile gettito per lo stato di 589 milioni

Autore: Redazione

La complessa attività di controllo sui fabbricati sconosciuti al catasto è giunta alla sua fase finale. Gli agenti dell'agenzia delle entrate hanno infatti individutato 492mila case fantasma, che in soldoni, si traducono (o per meglio dire, si tradurrebbero) in 590milioni di euro di gettito in più per lo stato

Gli immobili fantasma individuati dal fisco sono 492mila, a cui è stata attribuita una rendita catastale presunta complessiva di 288mila euro. Nel cui le rendite fossero confermate, sarebbero capaci di generare un maggior gettito per il fisco di circa 589milioni di euro. Di questi 444milioni ai fini dell'imu, circa 137milioni ai fini delle imposte sui redditi (irpef e cedolare secca) e circa 7,5 milioni di euro ai fini dell'imposta di registro sui canoni di locazione

Il metodo utilizzato

Per realizzare l'operazione di regolarizzazione sono stati incrociati le mappe catastali con le immagini aree rese disponibili dall'agea (agenzia per le erogazioni in agricoltura). Il tutto per avvistare quegli immobili presenti sul territorio, ma non presenti nelle banche dati catastali. Secondo quanto previsto dal dal 78/2010 agli immobili mai dichiarati è stata attribuita una rendita catastale provvisoria

Per l'attribuzione delle rendite catastali presunte, l'agenzia delle entrate si è basata anche su specifichi parametri, acquisiti anche grazie a dei sopralluoghi esterni agli edifici che non risultavano in regola

Articolo visto su
(Agenzia)
Etichette
Case fantasma