Notizie su mercato immobiliare ed economia

In un paesaggio desolante per il mattone, a Milano e a Firenze si torna a comprare casa

milano e firenze registrano un segno positivo nelle compravendite
Autore: Redazione

Se in Italia la compravendita di immobili residenziali registra un ulteriore calo nell'ultimo trimestre del 2013, non da meno sono le otto maggiori città dove, con 18.006 abitazioni scambiate, la flessione è stata del -8,3%. In un panorama abbastanza desolante, spiccano le performance di Milano e Firenze. Sembra che almeno qui, gli italiani siano tornati a comprare casa

I dati contenuti dalla nota trimestrale dell'agenzia del territorio segnalano un calo delle compravendite nel complesso delle otto maggiori città. Nel dettaglio, i ribassi maggiori si verificano a Roma (-10,7%), Torino (-13,6%), Palermo (-8,5%) e Genova (-5,3%). Un caso a parte è Napoli (-42,8%) dove il dato positivo del iv trimestre del 2012 era stato fortemente alterato dalle dismissioni del patrimonio immobiliare pubblico del comune

Analizzando la situazione in provincia, il calo del -5,6% risulta inferiore al dato nazionale complessivo. Le perdite più elevate si registrano nella provincia di Roma (-11,5%), Napoli (-10,6%) e Torino (-10,4). Dato positivo per i comuni dell'hinterland di Milano che registrano un lieve aumento (+0,9%), dopo il forte calo del precedente trimestre (-9,6%)

Ti potrebbero interessare

 Agenzia delle entrate, nel 2013 calo del 9,2% della vendita di casa

Nel 2013 non si arresta la spirale negativa dei mutui, -7,7% rispetto al 2012