Notizie su mercato immobiliare ed economia

Bologna, al via il primo progetto di co-housing pubblico per under 35

Google maps
Google maps
Autore: Redazione

E' partito a Bologna il primo progetto di co-housing interamente pubblico dedicato ai giovani tra i 18 e i 35 anni di età. "Porto 15" prevede la presenza di spazi comuni e di forme di collaborazione abitativa, all'interno di un percorso avviato dal Comune già nel 2009.

Lo stabile Porto 15

Si tratta di uno stabile di proprietà dell’ASP – Città di Bologna situato in pieno centro storico della città, a ridosso del distretto culturale denominato Manifattura delle Arti. L’edificio si sviluppa su cinque piani fuori terra con alloggi in origine di taglio medio grande, ripartiti ai lati del vano scale, oltre ad un ampio interrato. L’intervento progettuale ha previsto il frazionamento in 18 unità abitative di ampiezza variabile (nove bilocali e nove trilocali).  I lavori di ristrutturazione edilizia, sono stati avviati a settembre 2015 e contestualmente è stato attivato il percorso di auto-selezione e formazione del gruppo di beneficiari con la definizione di una “carta di valori” che regolerà la gestione degli spazi, dei tempi e delle attività comuni.

Gli abitanti di Porto 15

Nello stabile hanno appena traslocato 34 persone, tra cui 7 bambini. I 18 appartamenti - tra i 35 e i 55 m2, sono affittati a canone concordato, con un prezzo che varia tra i 290 e i 390 euro. La comunità di 'Porto 15' è composta da singoli, coppie, amici e famiglie: la loro vita sarà regolata da una carta dei valori e da un regolamento che riguarda anche i cinque spazi comuni dedicati alle attività collaborative.