Notizie su mercato immobiliare ed economia

Notariato, quanto sono diminuite le compravendite di immobili a marzo e aprile?

I dati del Notariato

Gtres
Gtres
Autore: Flavio Di Stefano

Brusco crollo nelle compravendite di immobili in piena emergenza coronavirus. Il consigliere nazionale del Notariato Giulio Biino, infatti, ha dichiarato all’Ansa che l’emergenza sanitaria ha dato un colpo durissimo al mercato.

Malgrado nel 2019 la situazione lasciava guarda al futuro con ottimismo, visto che le compravendite di immobili nel primo semestre dell'anno scorso avevano fatto registrare un +5,91%, lo scoppio della pandemia e della conseguente emergenza sanitaria, non solo ha frenanto il trend ma ha inflitto un colpo pesantissimo al mercato immobiliare.

A sottolinearlo all’Ansa, è stato il consigliere nazionale del Notariato Giulio Biino, il quale sottolinea che “è probabile, invece, che a marzo e aprile 2020 circa il 70% degli atti sia stato 'congelato', considerato che le visure sono calate nell'ordine del 70-80%”. Un impatto comprensibile ma al quale bisogna trovare una risposta nel più breve tempo possibile.

Lo stesso Biino, sempre nel corso della sua dichiarazione all’Ansa, afferma che "dovremo aspettare almeno un paio di mesi per fare previsioni sull'evoluzione del mercato immobiliare”. Nel frattempo, però, in piena fase 2 occorre fornire una reazione e il consigliere precisa: "siamo pronti a sostenere la ripresa delle attività del settore immobiliare, con la collaborazione di agenzie immobiliari e istituti bancari, sempre garantendo elevati 'standard' di controllo e sicurezza".