Notizie su mercato immobiliare ed economia

La mappa dei canoni di affitto nelle principali città italiane: periferie vs centro

Autore: Flavio Di Stefano

Il mercato residenziale, come qualsiasi altro settore, ha subìto l’impatto della crisi economica scaturita dall’emergenza sanitaria. Cerchiamo di capire quale sia stato l’effetto covid sui canoni d’affitto nelle principali città italiane. Secondo i dati di idealista, soprattutto nei due principali centri economici del Paese, i prezzi al m2 delle periferie sono cresciuti di più rispetto a quelli del centro. Ecco il focus su Roma, Milano, Torino, Bologna e Firenze.

Il quadro generale, ad agosto 2020, conferma Milano come città con gli affitti medi in città più cari (19 €/m2), seppur con un calo dell’1,7% rispetto a luglio, i valori sono in lieve aumento (0,8%) rispetto allo stesso periodo del 2019. Tra le città prese in esame segue Firenze (15,5 €/m2) che però registra un calo del 6,4% su base annua.

Poco più dietro si piazza Bologna, dove il prezzo medio per un affitto è di 14 €/m2 (in aumento del 5,2% su base annua). A Roma, invece, gli inquilini spendono mediamente 13,8 €/m2 (+4,6% rispetto ai dati di agosto 2019). Decisamente più economici, invece, i prezzi a Torino (8,2 €/m2 e +2,7% rispetto ai valori dello scorso anno). Ma entriamo nel dettaglio, analizzando città per città le differenze tra centro e zone periferiche (ma senza uscire dal Comune).

Roma

Nella Capitale, per affittare un appartamento in centro, servono in media 20 €/m2, ovvero il 9,6% rispetto a quanto ci voleva ad agosto 2019. Mentre la zona in cui i canoni di locazione sono cresciuti di più negli ultimi 12 mesi è quella di Malagrotta-Casal Lumbroso-Ponte Galeria. Qui il prezzo medio è di 10,4 €/m2, in aumento del 6,3% su base annua e del 4,5% rispetto a luglio 2020.

Simile la situazione dell’area di Roma est-autostrade (10 €/m2 e aumento del 6,2% rispetto ad agosto 2019). Affitti in sensibile aumento anche per un’altra periferia del quadrante est, seppur nettamente più centrale, come Centocelle-Casilino, dove i canoni si aggirano sui 12 €/m2 (+5,9% su base annua). Appena fuori dal centro, all’Aurelio, la media è di 14,3 €/m2 (+5,8% rispetto a 12 mesi fa).

Milano

Vivere in centro, nel capoluogo meneghino, è decisamente caro. Gli appartamenti si affittano a una media di 25,4 €/m2 (in aumento del 3,1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno). Eppure, la zona che è cresciuta di più nel 2020 si trova in periferia. A Baggio, infatti, si registra un +20,5% nei costi d’affitto rispetto ad agosto 2019, un’impennata che assesta i canoni di locazione a 14,2 €/m2.

Valori più o meno in linea con quelli di altre zone periferiche come Certosa (15,8 €/m2 e +5,4%), Vialba-Gallaratese (14,0 €/m2 e +5%), Corvetto-Rogoredo (15,7 €/m2 e +4,8%).

Torino

Tra le città messe sotto la lente di ingrandimento, il capoluogo piemontese è decisamente la più economica. Il prezzo al m2 in centro per gli affitti è di 10 euro in media (+6,7% rispetto a un anno fa). Mentre a crescere maggiormente negli ultimi 12 mesi è la zona di San Donato-Parella (6,6% e 8 €/m2). Segue Cavoretto-Borgo Po con un balzo del 5,6% (8,9 €/m2). Più contenuta la crescita dell’area Santa Rita-Lingotto-Mirafiori: +1,5% e 7,3 €/m2.

Bologna

I canoni d’affitto nel centro di Bologna si aggirano sui 15,1 €/m2, in crescita dl 5,4% rispetto ai valori registrati ad agosto 2019. È cresciuta abbastanza, invece, la zona di San Vitale-Massarenti (+9,6%), dove ora ci vogliono 13,7 €/m2 per affittare casa. Gli appartamenti a Saffi sono leggermente più economici, qui infatti servono 13,0 €/m2 (+8,3% su base annua). Costano praticamente come in centro, invece, gli affitti nella zona di San Manolo-Colli: 15,0 €/m2 e +8,2% rispetto a 12 mesi fa.

Firenze

Sulle sponde dell’Arno, in pieno centro, gli inquilini devono sborsare 16,7 €/m2, tuttavia il dato fa registrare un calo del 6,4% rispetto ai canoni di locazione richiesti 12 mesi fa. Ma anche in linea generale, a Firenze, i canoni di locazioni non sono cresciuti molto. Si segnalano solamente le zone di Isolotto-Legnaia (+2,3% e 13,7 €/m2) e Rifredi (0,3% e 13,1 €/m2).

Etichette
Affitti