Notizie su mercato immobiliare ed economia
Pubbliredazionale

Real Estate post Covid: l’agente immobiliare e i servizi all’avanguardia

Una chiacchierata con Diego Caponigro (CEO di Regold) per parlare dei cambiamenti nel mercato Immobiliare e le soluzioni a disposizione degli agenti

Regold
Regold
Autore: Redazione

Quello che il settore immobiliare sta affrontando, è certamente un periodo complicato. L’emergenza sanitaria sembra stia scemando, ma ha prodotto (e produrrà) cambiamenti importanti nella professione di agente. Molti professionisti sono preoccupati perché immaginano una crisi alle porte. 

La domanda che ci siamo posti è: “Esistono soluzioni per evitare che questo accada? Quali strade l’agente immobiliare può percorrere per superare le difficoltà e addirittura ottenere un vantaggio competitivo nel mercato?”.

Abbiamo deciso di porre la questione a Diego Caponigro, CEO di Regold, azienda leader nell’erogazione di servizi digitali per gli Agenti Immobiliari. Da oltre 10 anni Regold si occupa di sostenere i Professionisti del Real Estate nel superare gli ostacoli della burocrazia. Pochi mesi fa ha completamente rinnovato la sua piattaforma, rendendola ancora più efficiente e potente.

Pandemia e lockdown hanno inferto duri colpi per il settore Immobiliare. Come vede il futuro (immediato e non) per gli agenti?

Di fronte a un evento così epocale, certamente il mercato è cambiato e cambierà. Il coronavirus non ha solo prodotto distanziamento, aumentato la percezione del rischio sanitario e allentato la nostra socialità (dimensione necessaria per l’agente immobiliare, il quale ricordo essere un Professionista che “vive” sulle relazioni”), ma ha anche intaccato le prospettive di vita e gli scenari futuri delle persone. E questo ha ricadute nelle scelte abitative e lavorative, con effetto sulla domanda e offerta nel Real Estate. Senza girarci tanto attorno, l’incertezza genera difficoltà nel pianificare progetti a lungo termine. Ciò significa, per esempio, che -probabilmente- il mercato si orienterà verso soluzioni flessibili come le locazioni. Ma c’è anche un altro aspetto importante.

Di cosa si tratta?

La pandemia ci ha insegnato che il mondo può cambiare in uno schiocco di dita. Che le nostre sicurezze possono venir meno in un attimo. Certo, non tutti i giorni si diffonde una malattia sconosciuta, ma il coronavirus ha mostrato tutta la precarietà su cui ci reggiamo. Non voglio fare filosofia spicciola: desidero concentrarmi sugli aspetti pratici. Quando è entrato in vigore il lockdown molti agenti sono rimasti completamente bloccati. Perché? Perché non avevano alternative o non si erano attrezzati per lavorare indipendentemente dalle contingenze. Altri, invece, (e sono molti, per fortuna) sono stati previdenti e intuitivi: per esempio hanno utilizzato il nostro servizio di Firma Elettronica a distanza. Poter portare avanti pratiche senza necessariamente essere compresenti, ha permesso a moltissimi Professionisti di far procedere l’operatività. Questo non vuol dire che hanno fatturato come sempre, ma che non si sono completamente bloccati tenendo attivo il flusso di cassa. E avendo offerto ai clienti un servizio del genere, si sono rivelati capaci di superare le avversità distinguendosi nel mercato. Scelta che oggi li sta premiando.

Ha accennato al fatto che i clienti mostrano bisogni diversi rispetto solo a qualche mese fa. Gli agenti immobiliari sono in grado di soddisfarli?

Certo, ma solo se adottano strumenti in grado di farlo. Da un lato i clienti sono maggiormente vincolati e hanno prospettive diverse. Per dire, oggi può essere molto stressante andare in un ufficio, a uno sportello, in banca o incontrarsi con qualcuno. Tra mascherine, gel igienizzanti, ingressi contingentati, file, appuntamenti da prenotare con anticipo eccetera, le persone possono scoraggiarsi e desiderare un processo agile dove possibile. D’altro canto desiderano affidarsi a professionisti che garantiscano sicurezza, senza intoppi o sorprese, soprattutto in una situazione così nuova. Per questo gli agenti dovrebbero dotarsi di soluzioni sicure, rapide e accessibili, evitando ai clienti e a loro stessi tutto ciò che -ora come ora- può essere ritenuto superfluo. Un esempio? In Regold abbiamo attivato un servizio di riduzione del canone: rinegoziamo l’affitto tra le parti, con una procedura digitalizzata molto veloce.

Non solo i clienti, anche gli agenti immobiliari hanno nuove esigenze. Secondo lei quali sono e come possono essere esaudite?

Gli agenti hanno una grande esigenza, che racchiude un po’ tutte le loro necessità di questo momento: devono erogare un’offerta migliore ottimizzando le risorse, cioè denaro, tempo e impegno. Occorre fornire una gamma maggiore di servizi, sempre più efficienti e flessibili. Ma questo mal si concilia con la contrazione dei fatturati e l’obbligo di risparmiare dove possibile. Già in tempi non sospetti in Regold ci avevamo ragionato, costruendo una proposta che mirasse proprio a razionalizzare le spese d’Agenzia aumentando il ventaglio di soluzioni. Così è nato Abbonamento Flat che -in questo momento- è la vera risposta ai bisogni degli agenti immobiliari.

Ci parli un po’ di Abbonamento Flat. Di cosa si tratta?

Abbonamento Flat di Regold è un pacchetto completo e personalizzato di servizi per superare gli ostacoli della burocrazia, con un pagamento dilazionato mensilmente. Si tratta di una suite costruita su misura dell’agente immobiliare, attraverso la previsione dei suoi consumi e utilizzi. Il concetto è molto semplice: il mestiere di agente immobiliare deve rispondere a domande del mercato specifiche e concrete. Grazie ad Abbonamento Flat, i Professionisti del Real Estate ottengono tutti gli strumenti indispensabili, ognuno in grado di offrire soluzioni per l’Antiriciclaggio, Privacy, Registrazione Contratti, Firma Elettronica e molto altro. Essendo un pacchetto personalizzato, vengono compresi solo i servizi veramente utili. Oltretutto è una soluzione flessibile, che può essere modificata in corso d’opera senza costi aggiuntivi. Siamo di fronte a una proposta esclusiva per il settore, che porta gli agenti immobiliari a un nuovo livello.

Perché Abbonamento Flat può essere una risorsa in questo momento (e nel futuro) per gli agenti immobiliari?

Diciamo che con Abbonamento Flat si stravolgono due paradigmi: il primo per cui l’agente acquista tanti servizi con fornitori diversi, spesso non specializzati per il Real Estate. E questo crea dispersione, mancanza di controllo e una fruizione non personalizzata degli strumenti; il secondo per il quale si comprano servizi senza sapere effettivamente quale sarà il loro reale utilizzo. Spesso si traduce in investimenti dormienti, che non vengono messi a valore. Grazie ad Abbonamento Flat, l’agente ha una “libreria” di soluzioni progettata appositamente in base alle sue esigenze, rivolgendosi a un solo referente e sfruttando una sola piattaforma. Quanto è frustrante gestire fornitori, account, piani, fatture, login diversi? Bene, questo caos non esiste con Regold. E quante volte gli Agenti pagano per servizi che poi sfruttano sì e no al 50%: vuoi perché le previsioni d’uso al momento dell’acquisto si rivelano sovradimensionate, vuoi perché lo strumento non si evolve oppure l’esigenza a cui doveva rispondere cambia o scompare. Invece, con Abbonamento Flat la flessibilità è assoluta: l’agente non ha limiti nell’utilizzo dei servizi, se non quello del credito. E se occorre modificare il piano includendo ed escludendo servizi, lo si può fare senza alcun costo.  Oltretutto, il Professionista può avvantaggiarsi nel nostro know-how decennale nel settore immobiliare.

Cosa consigliereste o che messaggio vorreste mandare agli agenti ommobiliari che ci leggono?

Di tenere presente che per quante sfide si presentino, le possiamo superare diventando più forti di prima. L’importante è essere pronti a evolversi, sviluppando e ampliando la professionalità con attenzione a bilanciare le proprie finanze. Il mercato è cambiato, cambia e cambierà. L’ha sempre fatto, attraversando crisi grandi e piccole. Ma il Real Estate è scomparso? Direi proprio di no! In Regold abbiamo un mantra:Risolvere i problemi degli agenti immobiliari. Ci impegniamo giorno per giorno a sostenere i clienti migliorando il loro lavoro. Riuscirci è il motivo del nostro successo. Oltre 14.000 clienti e 7.000 agenzie sfruttano già i nostri servizi e aumentano quotidianamente. In gran parte vogliono sottoscrivere Abbonamento Flat. Siamo felicissimi del risultato, ma era immaginabile: è una proposta nuova nel mercato, che risponde perfettamente al bisogno di risparmiare e razionalizzare le spese, potenziando sotto tutti i punti di vista la professionalità degli agenti. E la personalizzazione completa valorizza totalmente l’investimento e la reputazione del Professionista stesso.

Dove si possono avere maggiori informazioni sui servizi dellAbbonamento Flat?

Basta visitare il nostro sito Regold.it, chiamare allo 02.61299211 oppure collegarsi alla pagina dedicata https://offertaflat.regold.it/.