Notizie su mercato immobiliare ed economia

Come trasformare la tua terrazza in un angolo di relax (Foto)

Autore: GoPillar (collaboratore di idealista news)

Se avete un’ampia terrazza e non sapete come sfruttare al meglio gli spazi, potete prendere spunto da qualche idea proposta da alcuni designer del contest lanciato da uno dei clienti di CoContest, la prima piattaforma 2.0 di crowdsourcing per l'Architettura e l'Interior Design. La richiesta del cliente prevede una terrazza attrezzata con amache e arredi che possano adattarsi alle elevate e umide temperature messicane.

La vincitrice del contest è Giovanna Perna. Quest’ultima è riuscita a rispondere a pieno alle esigenze del cliente, utilizzando in tutto il progetto materiali resistenti quali il tadelakt o la porcellana. I colori usati nel progetto sono molto chiari, con una predilezione per il bianco o il legno chiaro. Le idee proposte dividono l’area in due spazi, distinti, ma eccellentemente armonizzati. Da una parte, vi è una cucina outdoor con un piano per la preparazione per cene veloci e un tavolo con sedie, mentre dall’altra la zona relax con divano angolare e amaca al centro. Infine, il tutto è contornato da colonne in Tadelakt e un tetto in canne di pvc.

Il secondo progetto degno di nota è quello di up4 architects. Il progetto di questi architetti è molto diverso dal precedente. Infatti, prevede due aree nettamente distinte, una per la zona relax e una per la cucina. La zona relax è più ampia di quella prevista da Giovanna Perna, con due amache e salottino angolare (come richiesto dal cliente), mentre il divano è di dimensioni inferiori rispetto a quelle progetto vincitore. La cucina è composta da un tavolo e da un piano cottura che potrebbe essere sostituito da una cucina interna.

Inoltre, gli arredi scelti prediligono colori freddi come le varie tonalità del grigio abbinati al legno. Il materiale utilizzato è per la maggior parte il PVC, essendo questo waterproof, economico e durevole.

Il progetto prevede anche una grondaia nascosta che risolve il problema originario dello scolo dell’acqua. Infine, sono state previste fioriere in muratura per creare maggior privacy, delle luci pendenti e una copertura della terrazza in tegole in finto legno.

L’ultimo progetto brillante è quello di Alessandro Cavalletti. Quest’ultimo è riuscito a creare un progetto che prevede 3 configurazioni differenti. Il terrazzo, infatti, grazie all’inserimento di alcune colonne al centro, può essere adibito a zona relax inserendo delle amache tra queste, oppure utilizzato per cene lasciando il tutto libero. Infine, viene proposta una terza configurazione “party time” aggiungendo alcuni pouf e quindi aumentando le sedute nell’ambiente. La copertura del terrazzo è stata pensata in alluminio anodizzato bianco per abbinarsi ai colori dell’intero progetto: bianco, legno chiaro e tortora. Il design è molto minimale, moderno con linee essenziali e squadrate. La zona viene pensata dunque come un open space dove non è percepibile la distinzione tra i due ambienti.