Notizie su mercato immobiliare ed economia

Il social network del “fai da te”: progetti economici e originali per tuttofare

Kaboompics
Kaboompics
Autore: Hoja De Router (collaboratore di idealista news)

Quante volte avete visto un programma di bricolage con idee fantastiche per decorare la casa, ma non siete stati in grado di mettere in pratica quanto mostrato? Se a mostrare il tutto fosse un amico, con foto e video, non vi sentireste più incoraggiati? E’ su questo concetto che si basa la piattaforma Hometalk: che ha più di 6 milioni di utenti registrati.

HomeTalk si presenta come un grande negozio di proposte “fai da te” per l’interno della casa: gli utenti condividono in questa sorta di rete sociale progetti a basso costo e originali che hanno realizzato nelle proprie case. Lo spirito di collaborazione muove questa enorme comunità dove si incentiva l’uso di materiali riciclati ed economici.

Con oltre 40 milioni di visite mensili, il successo di Hometalk è stato tale che uno dei video più visti ha accumulato 57 milioni di visualizzazioni su Facebook (e sono in aumento). Gli artefici sono la coppia di americani Rob e Courtnet, definiti nel proprio profilo Hometalk come “creatori domestici”. La coppia ha costruito il proprio albero di Natale in soli 30 minuti con materiali a basso costo che tutti possono avere a casa. Così Courtnet, protagonista del video, prepara questo essenziale ornamento natalizio con una pianta metallica, una pentola, ghirlande e tanta creatività.

“Questo video incarna lo spirito di Hometalk: insegnare gli uni agli altri cosa fare per rendere migliori le proprie case”, spiega Moe Mernick, responsabile per lo sviluppo del business della società. Tanto che migliaia di utenti hanno commentato il video.

Una comunità unita dai tutorial

Tuttavia, Hometalk è molto più di una fonte di ispirazione o un Pinterest  della decorazione. Oltre a condividere testi, foto e video dei diversi progetti, gli utenti possono partecipare a un forum di discussione. Basta porre la propria domanda e migliaia di persone sono pronte ad aiutare per trovare una soluzione. E la parte migliore è che si può chiedere aiuto su tutto quello che ha a che fare con la casa: pulizia, giardinaggio, restauro di mobili, riparazioni...

La combinazione di tutorial passo per passo e il sostegno della comunità rendono la condivisione di un’idea su Hometalk come aiutare un amico, mettendo in comune ciò che ognuno sa e risolvendo i dubbi per trovare insieme la soluzione migliore. Inoltre, molti utenti hanno il proprio blog di decorazione e decidono di condividere i loro progetti su questo social network per raggiungere un pubblico molto più ampio.

kaboompics
kaboompics

Gli utenti Hometalk dimostrano che i vecchi oggetti posso avere una seconda vita. Un pezzo di legno invecchiato e manici degli armadi possono essere messi insieme per mettere ordine in casa: si può costruire con loro un attaccapanni originale. Utilizzare vecchi contenitori di caffè per fare cuscini curiosi può essere una buona idea per dare alla propria casa un tocco moderno.

Brooke Bock
Brooke Bock

Utilizzare bottiglie di birra per fare delle candele o conservare cucchiai di plastica per realizzare uno specchio sono altre proposte che dimostrano che Hometalk è molto più di uno spazio con idee tradizionali di decorazione. Come pulire una lavatrice con prodotti naturali o rimuovere macchie resistenti sono altri tutorial presenti su questa piattaforma per aiutare gli utenti che si muovono nel mondo del lavoro domestico e si sentono un po’ persi. Un’infinità di suggerimenti da mettere in pratica con un po’ di pazienza.

Un successo basato sulla cooperazione

Cinque anni fa Miriam Illions, co-fondatore di Hometalk, ha lanciato la piattaforma. Inizialmente voleva destinarla a un pubblico di liberi professionisti e imprese di bricolage per far loro condividere i propri servizi. Tuttavia, dopo il lancio, blogger e proprietari di case hanno cominciato a mettere in Rete le proprie idee con entusiasmo. La piattaforma ha continuato a crescere grazie ai propri utenti, che hanno già realizzato oltre 100.000  tutorial visti più di un miliardo di volte.

Brooke Bock
Brooke Bock

I suoi fondatori sostengono di aver respinto una succulenta offerta di acquisto. Mernick ha spiegato: “Siamo nel mondo per cambiarlo e, a partire dall’incredibile feedback che riceviamo dai nostri utenti, siamo sulla strada per farlo”. Il team, composto da 49 dipendenti provenienti da 10 Paesi diversi, mostra lo spirito della società. Secondo quando svelato dal reparto di sviluppo, il passo successivo di Hometalk sarà quello di consolidare le alleanze con marchi per raggiungere un numenro ancora maggiore di persone.