Notizie su mercato immobiliare ed economia

Come togliere le macchie difficili: tutti i prodotti che dovresti avere a casa

A volte i rimedi "fatti in casa" sono i più efficaci, vediamo come fare per smacchiare senza rischi

Pixabay
Pixabay
Autore: Lucía Martín (collaboratore di idealista news)

Cena di gala in sala da pranzo con gli invitati in casa. Apparentemente tutto è impeccabile: i pavimenti, le tende, i bicchieri, i piatti, le posate, ma all'improvviso lo vedi: quel puntino in un angolo della tovaglia. O quell'altro graffio sul parquet. O peggio, quella macchia sulla maglietta che hai appena indossato. Cosa fare e come trovare una soluzione rapida?

Niente paura, ecco una serie di prodotti che dovresti sempre avere in casa per ogni evenienza. Naturalmente, soprattutto se parliamo di macchie su un tessuto, prima di applicare qualsiasi prodotto dobbiamo essere sicuri che il rimedio non peggiori la situazione. E dobbiamo sapere anche come applicarlo, perché molti dei prodotti in questione devono essere diluiti in acqua.

- Acetone: è un solvente che di solito rimuove le macchie di vernice (anche fresca), grasso in generale e cera. Fate qualche prova prima di applicarlo perché potrebbe lasciare dei segni.

- Acqua ossigenata:  è molto efficace per le macchie difficili come sangue o aloni acidi. Per essere efficace bisogna controllare che non abbia perso le sue proprietà, perché altrimenti è come se non mettessi nulla sulla macchia.

- Alcool:  può essere usato per rimuovere tracce di rossetto, pennarello, frutta, caffè, erba. Come si fa? Circonda la macchia con polvere di talco e immergila nell'alcool diluito con acqua: tre quarti di alcool con uno di acqua. Non dovresti usarlo con tessuti sintetici.

- Ammoniaca:  è necessario diluirlain acqua e/o con un detergente neutro nel caso in cui si abbia a che fare con macchie di grasso. Mescolata con il sapone è una buona soluzione per colletti e polsini. La composizione ideale per i vestiti: è di mezzo litro di acqua, un terzo di ammoniaca e liquido neutro (riempiendo un tappo del prodotto stesso).

- Bicarbonato di sodio:  ideale per rimuovere macchie gialle che appaiono su tovaglie bianche. Sciogliere tre cucchiai di bicarbonato in un litro di acqua calda, lasciare la tovaglia immersa per mezz'ora e risciacquare.

- Succo di limone:  sappiamo tutti quanto sia prezioso il limone per moltissimi utilizzi. Rimuove le macchie di ruggine su tessuti, pavimenti in ceramica e sanitari. Sbianca le macchie gialle e di inchiostro.

- Glicerina e petrolato:  servono ad ammorbidire i puntini tipici delle macchie secche.

- Sale:  usalo per le macchie di vino sui vestiti bianchi, in aggiunta all'acqua fredda. Funziona anche per le macchie di sangue sui vestiti bianchi e per il muco sui tessuti in generale.

- Talco:  ideale per le macchie di grasso. Nel caso di macchie unte, applicalo sul momento e e aspetta che tutto il liquido venga assorbito dal tessuto.

- Aceto: caldo, fa brillare i servizi igienici, ravviva il colore dei tessuti e previene lo sbiadimento dei vestiti. Per colorare un capo sbiadito, basta metterlo in una ciotola con acqua fredda, ghiaccio e aceto. In lavatrice, nei programmi lana, se lo si applica nel risciacquo, avrà l'effetto di un ammorbidente. L'aceto è la soluzione per molte cose: ad esempio, miscelato con bicarbonato di sodio viene utilizzato per sbloccare i tubi.