Notizie su mercato immobiliare ed economia

Le piante da tenere in casa durante l’estate

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Alcune piante, più di altre, sono indicate per essere tenute in casa durante l’estate. Vediamo quali sono quelle più facili da gestire, anche per chi non ha il pollice verde.

Sansevieria

Katerina Maglogianni da Pixabay
Katerina Maglogianni da Pixabay

Conosciuta anche come “lingua della suocera“, ha infatti di poche attenzioni. È importante averla in casa durante l’estate perché aiuta a pulire l’aria dagli agenti inquinanti e aumenta il livello di ossigeno, combattendo l’aria secca e migliorando l’umidità dell’aria. Bisogna annaffiarla ogni 5-7 giorni in estate e ogni 12-15 giorni durante l’inverno (solo quando il terriccio è asciutto). Occhio ai ristagni idrici e le vaporizzazioni.

Aloe vera

Pixeleye da Pixabay
Pixeleye da Pixabay

Anche l’aloe vera aiuta a purificare l’aria, per rendersene conto basta metterne due piante in una camera per notare come il calore diventi meno opprimente. Ama le posizioni soleggiate, o comunque alla luce, e predilige terreni leggermente acidi. Devono avere un ottimo drenaggio, perché soffre estremamente dei ristagni d’acqua.

Dracena

Gabriele Lässer da Pixabay
Gabriele Lässer da Pixabay

Nota anche come “tronchetto della felicità”, è una pianta capace di rinfrescare l’aria e assorbire anche le sostanze inquinanti che si trovano in casa. Intercetta infatti grandi quantitativi di anidride carbonica, rilasciando ottime quantità d’ossigeno. Non ama la luce diretta e vuole un terreno sempre umido, ma non ama i ristagni d’acqua. Il terreno deve essere quindi morbido e drenante.