Notizie su mercato immobiliare ed economia

Comprare casa con ipoteca: rischi e tutele

casa
Gtres
Autore: Redazione

Quando si acquista una casa, occorre fare attenzione a che l’immobile oggetto del nostro interesse sia libero da impedimenti o altri problemi che potrebbero, in seguito, ritorcersi contro l’acquirente. In particolare, ecco cosa fare quando l’immobile che acquistiamo è già gravato da ipoteca.

Prezzi troppo bassi: verificare gli inghippi

Innanzitutto, se si ha il sospetto che il compratore abbia subito pignoramenti, e che il prezzo troppo conveniente della casa mascheri qualche inghippo dietro quello che sembra un vero affare, meglio fare una verifica per poi potersi salvaguardare, onde evitare di acquistare una casa che sta per essere messa all’asta, o di farsi carico di un’ipoteca altrui.

Consultare il registro pubblico e il notaio

Le garanzie in questo caso sono due: da un lato, il registro pubblico liberamente accessibile a tutti presso l’Agenzia delle Entrate, che mostra tutte le informazioni sull’immobile che si intende acquistare (basta chiedere una cosiddetta visura ipocatastale). Fornendo gli estremi della casa che si intende acquistare, si potrà risalire a chi sia l’effettivo proprietario, alla presenza o meno di ipoteche e pignoramenti, a eventuali altre pendenze. Dall’altro lato, è possibile consultare un notaio che faccia le dovute verifiche prima di effettuare il rogito.

Se la casa è ipotecata: responsabilità del notaio

Se si scopre che la casa da acquistare è ipotecata, e in ogni caso la si vuole acquistare, i casi sono due: o tale ipoteca non è stata comunicata dal venditore, e in tal caso di può intentargli causa chiedendogli che provveda alla sua cancellazione (saldando il proprio debito), oppure di risolvere il contratto di acquisto con eventuale risarcimento del danno. Oppure, se colpevole di non avere effettuato le dovute verifiche è il notaio, si può intentare causa contro di lui, dal momento che si tratterebbe di omissione professionale da parte sua, a meno che non sia stato il cliente a dispensarlo dalle verifiche. In questo caso il danneggiato ha diritto ad essere risarcito a decorrere dal momento in cui scopre la condotta dannosa del notaio.

Se la casa è ipotecata: estinzione del debito

In caso invece l’acquisto della casa con ipoteca avvenga con cognizione di causa, spesso esiste la promessa, inserita nel contratto, che il venditore estingua il debito al momento dell’incasso del ricavato della vendita dell’immobile. Tale promessa viene fatta davanti al notaio (che in questo caso non è responsabile di nulla), e in presenza anche del terzo creditore.