Notizie su mercato immobiliare ed economia

Comunicazione registrazione contratto di locazione: a chi va fatta e come

La registrazione del contratto di locazione deve essere comunicata a inquilino e amministratore di condominio
A chi bisogna comunicare la registrazione del contratto di locazione / Gtres
Autore: Redazione

La comunicazione scritta della registrazione del contratto di locazione deve essere fatta pervenire all’amministratore di condominio e all’inquilino. Ma vediamo quali sono i termini di scadenza e gli adempimenti necessari.

La comunicazione all’inquilino della registrazione del contratto di locazione deve essere fatta dal locatore, il quale deve consegnare al conduttore per l’appunto una copia della ricevuta di registrazione del contratto tramite procedura Rli. Si rammenta che la registrazione presso gli uffici dell’Agenzia delle Entrate deve essere eseguita entro il termine di scadenza di 30 giorni dalla data di stipula del contratto di locazione medesimo.

La comunicazione all’amministratore di condominio della registrazione del contratto di locazione deve essere fatta dal locatore, il quale – in questo caso – deve compilare e consegnare una scheda con tutti i dati da riportare nel registro dell’anagrafe condominiale. Il termine di scadenza entro il quale comunicare all’amministratore di condominio l’avvenuta registrazione del contratto di affitto è di 60 giorni a partire dalla data di stipula del contratto.

Secondo quanto previsto dalla legge di Stabilità 2016 (Legge 208/2015), “è fatto carico al locatore di provvedere alla registrazione nel termine perentorio di trenta giorni, dandone documentata comunicazione, nei successivi sessanta giorni al conduttore ed all’amministratore di condominio, anche ai fini dell’ottemperanza agli obblighi di tenuta del registro di anagrafe condominiale di cui all’articolo 1130, comma 1, numero 6) del codice civile”.

Per effettuare la comunicazione della registrazione del contratto di locazione è bene ricorrere alla posta elettronica certificata (Pec) oppure alla raccomandata con ricevuta di ritorno.