Notizie su mercato immobiliare ed economia

Classe catastale immobili errata, è possibile il rimborso delle imposte?

La sentenza n. 24280 della Cassazione

Cosa dice la sentenza n. 24280 della Cassazione
Cosa dice la sentenza n. 24280 della Corte di cassazione / Gtres
Autore: Redazione

Con la sentenza n. 24280, la Cassazione è intervenuta in merito alla classe catastale degli immobili errata e al rimborso delle imposte. Vediamo quanto specificato.

Secondo quanto indicato dalla Cassazione, il rimborso delle imposte locali pagate e non dovute non è possibile se per errore il contribuente non ha inquadrato catastalmente gli immobili nelle categorie catastali esenti da E1 a E9. Ciò anche nel caso in cui tali immobili siano, per loro natura, classificabili in una di queste categorie.

Nella sua pronuncia la Cassazione ha richiamato l’articolo 7, comma 1, lettera b) del decreto legislativo 504/1992, secondo il quale sono esenti da Ici, Imu e Tasi i fabbricati “classificati o classificabili nelle categorie catastali da E/1 a E/9”.

Secondo quanto sottolineato dalla Cassazione, l’esenzione è possibile per gli immobili classificati o classificabili nelle categorie catastali da E/1 a E/9, mentre non è possibile per quegli immobili classificati, anche se per errore, in una categoria differente.

Articolo visto su
Catasto, chi ha avuto ha avuto (Italia oggi)