Notizie su mercato immobiliare ed economia

Correzione errori catastali, come fare

Come effettuare la correzione degli errori catastali
Il Fisco spiega come effettuare la correzione degli errori catastali / Gtres
Autore: Redazione

Se da una visura catastale dell’abitazione si riscontrano errori sul numero dei vani e dei metri quadri è possibile effettuare le correzioni? Vediamo cosa dice in merito il Fisco.

Per quanto riguarda la correzione di errori catastali, il Fisco ha spiegato che quando si riscontrano errori nei dati catastali dei propri immobili, l’interessato può chiedere la correzione nella banca dati del Catasto, presentando una domanda presso gli uffici provinciali - Territorio o, in alcune situazioni, mediante il servizio online “Contact center” presente sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Nella domanda occorre indicare le proprie generalità, i dati catastali dell’immobile, la situazione riscontrata e le notizie utili alla correzione dell’errore.

Per correggere l’errore sui vani e sui metri quadri dell’immobile si può presentare richiesta online. Occorre essere in possesso dell’identificativo catastale dell'immobile (foglio, particella, subalterno) e degli estremi di uno dei seguenti documenti: atto notarile di acquisto, dichiarazione di successione, denuncia al catasto di nuova costruzione o di variazione o altro documento comprovante l’avvenuta variazione.