Notizie su mercato immobiliare ed economia

Una guida per il corretto utilizzo del climatizzatore in tempo di Covid-19

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

In questo periodo, con la paura di contrarre il Covid-19, ci si domanda se l'utilizzo del climatizzatore sia possibile senza correre alcun rischio. In merito, CNA installazione e impianti ha pubblicato una guida per illustrare come utilizzare al meglio e in sicurezza i condizionatori.

Innanzitutto, si è voluto sottolineato che "gli impianti di climatizzazione non diffondono il coronavirus, non  costituiscono una minaccia alla nostra salute, rappresentano invece, se ben utilizzati, una importante opportunità per diluire il rischio da contagio". Ed è stato spiegato quanto sia importante mantenare ben aerati gli ambienti.

Ma ecco, secondo quanto spiegato da CNA installazione e impianti, quali sono le operazioni da effettuare affinché un impianto di climatizzazione garantisca che l'aria che respiriamo non veicoli il Covid-19:

  • pulire regolarmente a impianto fermo (si consiglia una volta al mese) i filtri dell'aria di ricircolo in dotazione all'impianto/climatizzatore per mantenere livelli di filtrazione/rimozione adeguati. La polvere catturata dai filtri rappresenta un ambiente favorevole alla proliferazione di batteri e funghi, e comunque di agenti biologici;

  • pulire regolarmente le prese e le griglie di ventilazione con panni in microfibra inumiditi con acqua e con i comuni saponi, oppure con una soluzione di alcool etilico con una percentuale minima del 70% e asciugando successivamente. La pulizia delle griglie contribuisce al buon mantenimento generale dell'aria negli ambienti;

  • nel caso, sostituire il pacco filtrante con modelli più efficienti al fine di migliorare la filtrazione dell'aria in ingresso;

  • evitare di utilizzare e spruzzare prodotti per la pulizia detergenti/disinfettanti spray direttamente sul filtro per non inalare sostanze inquinanti durante il funzionamento dell'impianto;

  • aprire regolarmente le finestre e balconi per aumentare il ricambio e la diluizione degli inquinanti accumulati nell'aria ricircolata dall'impianto;

  • sottoporre l'impianto a controllo e manutenzione di salubrità.