Notizie su mercato immobiliare ed economia

Imposta bollo conto corrente 2018, quanto costa

Autore: Redazione

L’imposta di bollo è una tassa, prelevata direttamente dalla Banca o dalla Posta, che si applica in misura fissa a coloro che detengono un conto corrente siano essi persone giuridiche che fisiche. Vediamo quanto costa.

L’imposta di bollo sul conto corrente non è dovuta da tutti, ma soltanto da coloro che hanno delle giacenze superiori a 5.000 euro. Il costo è di 34,20 euro all’anno per le persone fisiche e di 100 euro per le aziende.

L’imposta di bollo sul conto corrente è stata introdotta dal Decreto Monti nel 2012 e si applica anche ai libretti di risparmio e ai prodotti finanziari.

Sul mercato, ci sono offerte che prevedono conti correnti a zero spese. Il conto digital di Che Banca, ad esempio, prevede per l’imposta di bollo zero spese, carta di credito con un canone azzerabile e prelievi con carta di debito gratuiti da tutti gli sportelli. Con la carta di debito internazionale di Che Banca si può prelevare in tutto il mondo senza costi aggiuntivi, mentre la carta di credito non ha alcun costo annuo se la si utilizza per almeno 5.000 all’anno, in caso contrario il costo è di 24 euro.

Il conto corrente arancio della Ing Direct, poi, è a zero canone annuo e con carta di debito, credito e prepagata a zero canone. Permette di prelevare gratuitamente in tutta Italia e in Europa con la carta di debito e le operazioni da web, mobile, app e filiale sono gratuite.