Notizie su mercato immobiliare ed economia

Isee 2019: come funziona e cosa serve per compilarlo

Autore: Redazione

Isee 2019: cosa è, cosa serve per determinarlo e quali documenti procurarsi per averlo? Vediamo insieme tutte le informazioni.

Isee 2019: cos’è?

Isee è l’acronomo di Indicatore della Situazione Economica Equivalente. Si tratta dell’indice che serve a stabilire in che condizioni economiche si trovi una persona o una famiglia, in modo da determinare il suo diritto o meno ad accedere a determinati servizi.  

Isee 2019: a cosa serve?

L’Isee serve a determinare se una famiglia o una persona abbiano diritto ad accedere a prestazioni sociali agevolate o a prestazioni di pubblica utilità agevolate, stabilendo la loro appartenenza ad una data fascia di reddito. Tra i servizi accessibili con Isee adeguato ci sono gli asili nido, l’agevolazione sulle tasse universitarie, la fornitura di assistenza sanitaria a domicilio, il sostegno al pagamento degli affitti, il bonus bebè, il reddito di cittadinanza, le agevolazioni sulle tariffe di trasporto pubblico, sui ticket sanitari, sulle tasse sui rifiuti ecc.

Come si calcola l'Isee

Per calcolare l’Isee occorre tenere conto del rapporto tra l’indicatore della situazione economica (Ise) del nucleo familiare e del parametro della scala di equivalenza (N) relativo al numero di componenti il nucleo familiare. L’Isee risulta come il rapporto tra la somma dei redditi della famiglia più il 20% del patrimonio mobiliare e immobiliare netto di ogni componente, e il parametro N, a cui vanno aggiunte eventuali maggiorazioni.

Isee 2019: quali documenti servono?

Per poter accedere alle agevolazioni previste, il richiedente deve compilare l’Isee procurandosi vari documenti. Ecco cosa serve consegnare al CAF o dal commercialista per compilare l’Isee 2019:

  • Dati anagrafici per l’Isee 2019: codice fiscale di tutti i componenti il nucleo familiare; documento di identità del richiedente;

  • Eventuale contratto di locazione se la famiglie è in affitto, o ultima ricevuta del canone se si tratta di una famiglia assegnataria di alloggio di edilizia popolare.
  • Modello della dichiarazione dei redditi (730 o altro);
  • Eventuale dichiarazione di redditi prodotti all’estero;
  • Certificazione Unica rilasciata dal datore di lavoro o ente di previdenza;
  • Dichiarazione IRAP (per imprenditori agricoli);
  • Certificazioni dei trattamenti assistenziali, indennità, trattamenti previdenziali non soggetti all'IRPEF;
  • Eventuali assegni di mantenimento del coniuge e dei figli in seguito a sentenza di divorzio o separazione;
  • Titoli di stato, buoni postali, partecipazioni azionarie, obbligazioni, BOT, CCT, buoni fruttiferi, fondi d’investimento, forme assicurative di risparmio ecc detenuti fino al 31 dicembre dell'anno precedente la dichiarazione;
  • Saldo e giacenza media conto corrente al 31 dicembre dell’anno precedente la presentazione dell’Isee;
  • Eventuale documentazione relativa a mutui per l'acquisto e/o costruzione immobile;
  • Documenti case di proprietà;
  • Documenti assicurazioni sulla vita;
  • Documenti relativi ai veicoli.

Isee 2019 online precompilato

Dal 1 settembre 2019 entrerà in vigore l’Isee precompilato, utile per la richiesta del Redditi di Cittadinanza 2019.

Come fare per i portatori di handicap

Per l'Isee 2019 relativo a richiedenti portatori di handicap servono i seguenti documenti:

  • Certificazione handicap con la denominazione dell'ente, il numero del documento e la data del rilascio del certificato;

  • Retta pagata per il ricovero della persona disabile presso strutture residenziali, riferita all'anno precedente;
  • Spese per l'assistenza personale al netto della la spesa per la badante.

Isee 2019: quando scade

  • L’Isee rilasciato dal 1 gennaio al 31 agosto 2019 ha validità fino al 31 dicembre 2019;
  • L’Isee rilasciato dal 1 settembre al 31 dicembre 2019 vale fino al 31 agosto 2020.