Notizie su mercato immobiliare ed economia

Detraibilità spese sanitarie 2020, le novità

La legge di Bilancio 2020 ha rimodulato le disposizioni in merito, eliminando le differenze di reddito

spese sanitarie 2019 / Gtres
spese sanitarie 2019 / Gtres
Autore: Redazione

Spese sanitarie: quali e quante sono detraibili? La legge di Bilancio 2020 ha rimodulato le disposizioni in merito, eliminando le differenze di reddito.

Secondo quanto stabilito, le spese sanitarie saranno detraibili allo stesso modo, interamente, per tutti coloro che abbiano qualunque tipo di reddito. Per tutti è quindi possibile la detrazione al 19%.

Inizialmente il Ddl Bilancio prevedeva la riduzione progressiva dello sconto al salire del reddito del contribuente; su questo è stata fatta marcia indietro, mantenendo integro lo sconto del 19% per tutti. In particolare il testo diceva:Nello specifico la detrazione spetta per l’intero importo se il reddito complessivo non eccede 120.000 euro, mentre spetta in misura minore – e specificamente pari al rapporto tra 240.000 euro, diminuito del reddito complessivo del dichiarante, e 120.000 euro – qualora il reddito complessivo sia superiore a 120.000 euro”.

Con la modifica, non ci sono più distinzioni di reddito per la detraibilità delle spese sanitarie. La ratio di questa decisione è stata quella per cui, se è vero che a chi percepisce reddito maggiore va chiesto di più in termini contributivi, è anche vero che il diritto alla salute è di quelli da garantire a tutti senza distinzione.