Notizie su mercato immobiliare ed economia

Bonus colf e badanti covid 19, come richiederlo

Le istruzioni per inoltrare la domanda all'Inps

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

È già possibile inoltrare la domanda all’Inps per il bonus colf e badanti, una delle misure per il sostegno economico introdotte dal decreto rilancio in risposta alla crisi causata dal covid 19. Vediamo come richiederlo.

Nel dettaglio, il bonus riconosce a colf e badanti la cifra di 500 euro per i mesi di aprile e maggio (1.000 euro in totale quindi). Soddisfano i requisiti stabiliti dal decreto rilancio le lavoratrici e i lavoratori domestici con uno o più contratti di lavoro alla data del 23 febbraio 2020 e un monte ore superiore alle 10 settimanali. Inoltre, non bisogna vivere con le famiglie, e non ricevere pensioni o indennità previste dal decreto Cura Italia.

Per richiederlo, invece, va inoltrata una domanda direttamente dal sito Inps (o contact center) entrando nell’area riservata con le proprie credenziali Spid, oppure affidandosi ai patronati. Per presentare la domanda per il bonus colf e badanti è necessario essere intestatari di un codice Iban da indicare per l’accredito dell’importo spettante.

In alternativa, si può ricorrere allo strumento del bonifico domiciliato con riscossione diretta della somma in un ufficio postale. Se la persona che richiede il bonus colf e badanti non fosse residente in Italia, è comunque tenuta a comunicare anche il proprio domicilio italiano.

Una volta completata la procedura di presentazione della la domanda, una ricevuta con un numero identificativo, ma senza il numero di protocollo, che verrà inviato solamente in un secondo momento.

Anche dopo aver presentato la domanda per il bonus colf e badanti sarà possibile continuare a gestire la pratica ristampando la ricevuta, monitorando costantemente lo stato di lavorazione e modificando anche i dati per l’accredito del pagamento.