Notizie su mercato immobiliare ed economia

Le ultime notizie sulla domanda per il bonus pc e tablet

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Tra i tanti aiuti introdotti nel 2020 dal governo, per contrastare la crisi scatenata dal coronavirus, c’è anche il bonus pc e tablet (fino a un massimo di 500 euro). Vediamo come richiederlo e i chiarimenti sulla domanda di Infratel e Mise.

Il voucher per il bonus pc e tablet spetta alle famiglie con un Isee inferiore ai 20.000 euro, per questi nuclei il bonus previsto è di 500 euro. Inoltre, potranno accedere al Bonus pc e tablet anchet le famiglie con Isee non superiore ai 50mila euro. Nel dettaglio:

  • 200 euro per la connettività Internet;
  • 300 euro per internet e pc in comodato d’uso per le famiglie con un Isee inferiore a 20 mila euro.

Mentre, per le imprese, il bonus prevede 500 euro per la connettività ad almeno 30 Mbps e 2000 euro per la connettività fibra.

In ogni caso, il Mise ha già fatto sapere che verrà data precedenza alle domande dei richiedenti al di sotto dei 20mila euro di Isee dichiarati (che quindi hanno diritto ad un bonus di 500 euro). Solo dopo la consultazione pubblica della Commissione europea si darà il via all’erogazione dei voucher per le famiglie con Isee compreso tra 20mila e 50mila euro.

Il Mise, inoltre, ha anche chiarito che per quanto riguarda “l’attivazione di servizi a banda ultralarga e la fornitura di pc alle famiglie meno abbienti, Infratel Italia precisa che la registrazione sul portale, che sarà attivato per la gestione della misura, sarà riservata agli operatori di telecomunicazioni”. In sostanza, le famiglie beneficiarie del bonus pc dovranno interfacciarsi direttamente con gli operatori (che si saranno preventivamente registrati al portale) utilizzando i consueti canali di vendita.

Etichette
Bonus Pc