Notizie su mercato immobiliare ed economia

Italia Cashless, il piano del governo per i rimborsi sugli acquisti tracciabili

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Italia Cashless è il piano messo a punto dal Governo per incentivare l’uso di carte di credito, debito e app di pagamento, per incentivare sistemi digitali e tracciabili. Per farlo prevede rimborsi per gli acquisti effettuati con questi metodi. Vediamo come.

Per promuovere il progetto di cashless, il governo ha istituito anche un sito ad hoc, cashlessitalia.it, che spiega come partecipare al programma e come ricevere i rimborsi sugli acquisti effettuati nei negozi (non vale per le transazioni online) tramite carte di credito, debito e app di pagamento. Per partecipare al programma cashless bisogna essere in possesso di SPID o la Carta d’Identità elettronica (CIE).

Il piano Italia cashless entra nel vivo già a partire dall'8 dicembre, e fino al 31 dicembre, con Extra Cashback di Natale. Durante questo periodo saranno sufficienti 10 acquisti con carte di credito, carte di debito, bancomat e Satispay per ottenere il 10% di rimborso sulla spesa totale (fino a un massimo di 150 euro). I rimborsi spettanti dal programma cashless verranno accreditati nei primi mesi del 2021.

Con il cashback, a partire dal 1 gennaio 2021, si ottiene il rimborso del 10% sull'importo degli acquisti effettuati con carte o app di pagamento in negozi, bar, risoranti, supermercati, grande distribuzione, artigiani e professionisti. Non c’è un importo minimo di spesa ed è possibile ottenere rimborsi fino a 300 euro l’anno.

Ogni 6 mesi, il programma cashless effettuano un minimo di 50 pagamenti si riceverà il 10% dell’importo speso, fino ad un massimo di 150 euro di rimborso complessivo. Il rimborso massimo per singola transazione è di 15 Euro.