Notizie su mercato immobiliare ed economia

Ici e non solo, per la casa record di tasse. Chi paga cosa?

Autore: Redazione

Il conto delle tasse sul mattone nel 2012 supererà i 53 miliardi di euro, con un aumento di oltre il 26% rispetto all'anno in corso. E raggiunge il record storico. Ecco la somma di tutte le imposte sugli immobili del decreto salva Italia del governo monti

L'unica salvezza potrebbe venire dall'alleggerimento da decidere in parlamento dell'ici sulla prima casa, magari aumentando la detrazione di 200 euro concessa ad ogni immobile, ma le esigenze di bilancio non fanno ben sperare

Ecco le imposte "record"

Imu. È quasi tutta sua la colpa del rincaro

Il nuovo tributo frutterà allo stato 21,8 miliardi e sostituirà l'ici (che ad oggi vale 9,2 miliardi) e l'irpef sui redditi fondiari (1,6 miliardi). Un aumento secco di 11 miliardi, quindi, che porta l'imu media a 192 euro annui per le prime case e a 378 euro per le seconde case e altri immobili

L'unica salvezza per la prima casa è lo sconto imu per le famiglie

Iva: se la manovra non basta e tutto lascia prevedere che sia così, anche l'iva ad esempio sui lavori di recupero edilizio che oggi scontano il 10% passerebbero al 12%, ma anche le transazioni legate alla casa che attualmente pagano il 21%, passerebbero al 23%. A salvaris, per ora sono i bonus sulla casa: detrazione degli interessi sui mutui, il 36% sulle ristrutturazioni, le deduzioni forfettarie sugli affitti, le tasse ridotte per l'acquisto di prime case

Pressione fiscale: la res

Nel 2013 debutterà la res, la nuova imposta sui rifiuti e servizi, con la quale si pensa di recuperare circa 1 milardo in più rispetto alla tarsu attuale

La cedolare secca: l'unica in controtendenza?

Il debutto della cedolare secca nel 2011 ha già dato un alleggerimento della pressione fiscale per gli ultimi due anni per 2 milioni di proprietari di case, questo perchè ha assorbito anche l'imposta di bollo e di registro