Notizie su mercato immobiliare ed economia

Com'è possibile dimostrare la proprietà di un immobile?

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Se si vuol dimostrare di essere proprietari di un immobile non è sufficiente presentare l'atto di compravendita firmato davanti al notaio. E' infatti necessario provare che anche la persona da cui si è acquistata la casa ne sia stata l'effettivo proprietario e così via risalendo la catena fino al primo detentore del diritto di proprietà, o almeno fino a 20 anni prima. A chiarirlo una sentenza della Cassazione.

Con la sentenza della Corte di Cassazione 27366/2016, la suprema Corte ha chiarito che per dimostrare la proprietà di un immobile sono necessarie due condizioni: l'atto di proprietà redatto davanti a un notaio e la prova di aver ricevuto il diritto di proprietà da chi ne era il legittimo detentore, fino a giungere al pirmo e incontestabile proprietario da cui è sorto il diritto in questione.

In alternativa, si puo' dimostrare l'usucapione, ovvero di aver posseduto l'immobile durante gli ultimi vent'anni. Questo anche se il possesso derivi dalla somma dei tempi di effettivo possesso dei precenti proprietari.