Notizie su mercato immobiliare ed economia

Ecobonus per i condomini, il governo pensa a una stabilizzazione per cinque anni

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

La prossima legge di stabilità porterà importanti novità per l'ecobonus, la detrazione fiscale che si ottiene per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici. E dopo la proposta di legare la percentuale del bonus agli obiettivi di risparmio energetico dei singoli interventi, ora il ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, ha sottolineato la volontà di rendere stabili gli incentivi.

"Fino ad ora - ha detto il ministro delle Infrastrutture alla Commissione Ambiente della Camera - sta sempre una proroga annuale, ma adesso bisogna cercare di dare stabilità". "Dobbiamo continuare ad incentivare molto il lavoro sui condomini, una delle proposte è unire il bonus sisma, ancora non decollato, al bonus di riqualificazione energetica" ed utilizzare lo stesso meccanismo: "se guadagni due classi energetiche, come sismiche, applichi la detrazione più alta", ha spiegato, precisando che per i condomini si pensa a stabilizzare i bonus "per 5 anni". 

Già qualche giorno fa il ministro dell'ambiente Gian Luca Galletti aveva fatto sapere che nella legge di Bilancio il governo avrebbe cambiato le regole del gioco, introducendo diverse percentuali di detrazioni legati agli obiettivi energetici raggiunti. "Nella legge di bilancio ci sarà una rivisitazione dell'ecobonus - ha detto il ministro - l'ecobonus è uno strumento che è servito molto, che ha permesso grandi investimenti nel settore dell'efficientamento energetico. Noi ci crediamo, continuiamo a crederci e vogliamo investire ancora di più in questo strumento".