Notizie su mercato immobiliare ed economia

L'esenzione Imu per i comuni montani e parzialmenti montani è legittima

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Con la sentenza n. 17/2018 del 2 febbraio, la Corte Costituzionale ha stabilito che non è incostituzionale l'esenzione transitoria dall'Imu per i terreni agricoli montani e parzialmente montani, secondo la classificazione stabilita dall'Istat.

La Suprema Corte ha quindi considerato infondata la questione di legittimità proposta dalla Regione autonoma Sardegna, che lamentava la lesione delle proprie competenze, nonché dal Tar del Lazio, per il mancato rispetto del principio di riserva di legge in materia tributaria. Una presunta violazione delle competenze che aveva portato a un impatto importante sulle entrate regionali.

La disciplina statale è stata invece considerata legittima per due ragioni: 1) per il suo carattere transitorio, 2) la presenza di un meccanismo compensativo previsto in favore degli enti locali nel caso in cui il nuovo sistema abbia un impatto molto negativo sui bilanci dei comuni.

La Corte ha precisato che "l'eventuale riduzione non può essere tale da rendere impossibile o da pregiudicare gravemente lo svolgimento delle funzioni degli enti in questione (sentenze n. 10 del 2016, n. 188 del 2015 e n. 241 del 2012). Tale rischio di insostenibilità si accentua notevolmente con riguardo alle piccole comunità montane ove la marginalità del turismo non riesce a compensare la penuria strutturale delle risorse finanziarie".