Notizie su mercato immobiliare ed economia

Comunicazione Enea per le ristrutturazioni edilizie 2019, proroga al 1º aprile

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Il termine ultimo per l'invio della comunicazione Enea per le ristrutturazioni è stato prorogato al 1º aprile 2019. La documentazione è relativa a quei lavori con risparmio energetico eseguiti entro il 21 novembre 2018.

E' stata l'Enea ad annunciare la proroga dell'invio della comunicazione per i lavori di ristrutturazione edilizia, che dovrà avvenire entro il 1º aprile 2019. Si hanno a disposizione ancora 39 giorni, quindi, per l'invio dei dati attraverso il sito https://ristrutturazioni2018.enea.it/.  

Comunicazione enea per ristrutturazione edilizia 2018

Introdotto dalla legge di Bilancio 2018, l'obbligo di inviare all'Enea una comunicazione per ottenere la detrazione del 50% per i lavori di ristrutturazione è valido solo per gli interventi che consentano di conseguire un risparmio energetico e che siano stati ultimati nel 2018. La trasmissione dei dati deve avvenire entro 90 giorni dalla conclusione dei lavori o del collaudo, ma il termine prima rimandato di due giorni, adesso slitta al 1º aprile. 

Comunicazione enea ristrutturazioni, chi deve farla?

Ma chi deve fare la comunicazione Enea per i lavori di ristrutturazione? Gli interventi soggetti all'obbligo sono i seguenti:

  • Serramenti comprensivi d'infissi
  • coibentazione delle strutture opache
  • installazione o sostituzione di impianti tecnologici tra cui collettori solari, generatori di calore con caldaie a condensazione, pompe di calore, sistemi ibridi, microcogeneratori (Pe < 50kWe), scaldacqua a pompa di calore, generatori di calore a biomassa, sistemi di contabilizzazione del calore, sistemi di termoregolazione e building automation e impianti fotovoltaici
  • elettrodomestici, solo se collegati ad un intervento di recupero del patrimonio edilizio iniziato a decorrere dal 1º gennaio 2017, come: forni, frigoriferi, lavastoviglie, piani cottura elettrici, lavasciuga e lavatrici.