Notizie su mercato immobiliare ed economia

Il coniuge separato ha diritto alle detrazioni fiscali per le ristrutturazioni?

Autore: Redazione

Il coniuge separato assegnatario della casa coniugale ha diritto alle detrazioni fiscali per gli interventi di ristrutturazione eseguiti sull'immobile? A dare una risposta sono gli esperti di FiscoOggi, la rivista telematica dell'Agenzia delle Entrate

Secondo gli esperti del fisco, il coniuge separato assegnatario dell'imomobile coniugale, anche se intestato all'altro coniuge, può usufruire delle detrazione relativa alle spese per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio. Questo perché la sentenza di separazione con cui si assegna a un coniuge la casa di cui l'altro coniuge è titolare costituisce titolo idoneo per fruire dell'agevolazione. A prevederlo è la circolare n13/E del 9 maggio 2013, paragrafo 1.2.

La legge di Bilancio 2019 ha prorogato anche per il 2019 il bonus ristrutturazioni che prevede una detrazione Irpef del 50% per un tetto massimo di spesa di 96milaeuro per gli interventi di ristrutturazione del proprio immobile. Possono accedere al bonus ristrutturazioni tutti i contribuenti assoggettati all'imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef) residenti o meno nel territorio dello Stato. Non si tratta solo dei proprietari, ma anche di gode di diritti reali/personali di godimento sugli immobili oggetto degli interventi e che ne sostengono le spese,