Notizie su mercato immobiliare ed economia

Tasse in Italia, quanto è stato sborsato negli ultimi 20 anni

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Le tasse in Italia si fanno sentire. Uno studio della Cgia di Mestre ha rilevato che negli ultimi 20 anni le entrate tributarie sono aumentate di 166 miliardi di euro. Ecco i dati emersi dall'indagine.

Secondo quanto rilevato dalla Cgia di Mestre, se nel 2000 l'erario e gli enti locali avevano incassato 350,5 miliardi di euro, nel 2019 il gettito, a prezzi correnti, è salito a 516,5 miliardi. Da un punto di vista percentuale, la crescita in questo ventennio è stata del 47,4 per cento, 3,5 punti in più rispetto all'aumento registrato sempre nello stesso arco temporale dal Pil nazionale espresso in termini nominali (+43,9 per cento).

La Cgia di Mestre ha inoltre evidenziato che, "se il conto lo hanno pagato i contribuenti italiani, i vantaggi, invece, sono andati soprattutto all'erario e in minima parte a Regioni ed enti locali".

In merito, il segretario Renato Mason ha affermato: "Nell'immaginario collettivo si è diffusa l'idea che in questi ultimi anni Governatori e Sindaci sarebbero diventati, loro malgrado, dei nuovi gabellieri, mentre lo Stato centrale avrebbe alleggerito la pressione fiscale nei confronti dei contribuenti. In realtà le cose sono andate diversamente. Se è vero che negli ultimi 20 anni le tasse locali sono aumentate del 37,1 per cento, quelle incassate dall'Amministrazione centrale sono cresciute del 49,3 per cento. In termini assoluti, dalle Regioni e dagli enti locali abbiamo subito un aggravio fiscale di 20,3 miliardi, mentre il peso del fisco nazionale è salito di 145,7 miliardi. In altre parole, se dal 2000 le imposte locali hanno cominciato a correre, quelle erariali sono esplose, con il risultato che i contribuenti italiani sono stati costretti a pagare sempre di più".

Esaminando le principali imposte/tasse nazionali e locali, emerge che a livello nazionale ci sono:

  • Irpef (imposta sui redditi delle persone fisiche)
  • Ires (imposta sui redditi delle società)
  • Iva (imposta sul valore aggiunto)
  • Accise (carburanti, oli minerali, tabacchi, gas metano, energia elettrica)
  • Imposta di registro
  • Imposta ipotecaria
  • Imposta catastale
  • Imposte su donazioni e successioni

A livello locale, sul fronte regionale, ci sono: 

  • Irap (imposta regionale sulle attività produttive)
  • Addizionale regionale Irpef
  • Tassa automobilistica (bollo auto)
  • Addizionale regionale all'accisa sul gas naturale
  • Tassa sulle concessioni regionali
  • Tassa diritto studio universitario

A livello locale, sul fronte provinciale, ci sono:

  • Imposta sulle assicurazioni Rc auto
  • Imposta provinciale di trascrizione (autoveicoli, camion e rimorchi)
  • Tributo provinciale per i servizi di tutela, protezione e igiene dell'ambiente

A livello locale, sul fronte comunale, ci sono:

  • Ici (fino al 2011)
  • Tasi (dal 2014 al 2019)
  • Imu (dal 2012)
  • Tassa sui Rifiuti
  • Addizionale comunale Irpef
  • Tassa occupazione spazi e aree pubbliche
  • Imposta comunale sulla pubblicità e diritto sulle pubbliche affissioni