Notizie su mercato immobiliare ed economia

Come funziona il calcolo del fatturato per il bonus affitti alle imprese

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Il bonus affitti è un credito d'imposta sulle locazioni per gli esercenti che hanno registrato un calo di fatturato o corrispettivi di almeno il 50% a marzo, aprile e maggio rispetto allo stesso periodo del 2019. Ma le vendite online vanno conteggiate in questo calcolo?

A rispondere al quesito ci ha pensato un approfondimento del Sole 24 Ore. Nel dettaglio, il focus è posto sul caso di un’attività che opera e vende allo stesso tempo sia al dettaglio che online. Fatto salvo l’acclarato calo di fatturato per le vendite “fisiche” in negozio, incide nei parametri che danno diritto al bonus affitti anche il ricavato dell’e-commerce?

Tecnicamente, la norma così come è scritta, impone di conteggiare tutte le fonti di ricavi e fatturati riferibili a una specifica attività svolta dal contribuente. Quindi anche le vendite online vanno conteggiate nel calcolo dell’eventuale calo di fatturato per i mesi di marzo, aprile e maggio rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, requisito fondamentale (calo del 50%) per accedere al bonus affitti.

Questo perché, a tutti gli effetti, la norma che regola il bonus affitti richiede un calcolo della posizione complessiva dell’esercente. Ai fini della verifica dei requisiti di accesso al beneficio fiscale, che si basa sul calcolo del fatturato, non si possono escludere alcune fonti di introiti di una attività commerciale ove esistenti.

Etichette
Bonus affitto