Notizie su mercato immobiliare ed economia

Imu 2021, le novità del governo Draghi

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Novità per l'Imu 2021 - il cui pagamento per la prima e seconda casa scade il 16 giugnocon il governo Draghi. L'attuale esecutivo con la legge di conversione del  decreto Sostegni ha infatti cancellato la prima rata Imu alle imprese che hanno subito perdite di fatturato a causa del covid. 

Contrariamente a quanto si pensava, ovvero che l'intervento sarebbe stato inserito nel dl sostegni bis, a prevedere l’intervento è l’articolo 6-sexies del testo di conversione in legge del decreto sostegni, che ntroduce l'esenzione della prima rata Imu 2021 a particolari categorie di soggetti, in possesso dei seguenti requisiti:

  • titolari di partita IVA che siano residenti o domiciliati sul territorio italiano, i quali svolgono attività d’impresa, arte o professione oppure producono reddito agrario, i cui ricavi del 2020 abbiano subito una riduzione di almeno il 30% rispetto al 2019. In particolare, l’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi dell’anno 2020 deve essere stato inferiore di almeno del 30% rispetto all’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi dell’anno 2019.
  • L'attività non deve essere cessata prima del 23 marzo 2021 e non vale l'esenzione per attività intraprese dal 24 marzo 2021 in poi. Farà fede la data di attivazione della partita IVA:
  • I soggetti dovranno essere titolari di un reddito non superiore ai 10 milioni di euro nel secondo periodo di imposta antecedente a quello di entrata in vigore del primo Decreto Sostegni, ossia nell'anno 2019
  • L'esenzione si applica soltanto agli immobili nei quali i soggetti esercitano l'attività d'impresa, quindi non sono esenti tutti gli altri immobili non funzionali alla stessa

Ricordiamo che entro il 16 giugno è dovuto il pagamento della prima rata Imu per la prima casa di lusso e per la seconda casa. L'eliminazione dell'esenzione dal pagamento Imu sulla prima casa non di lusso, temuta da molti, non è arrivata con il governo Draghi.