Notizie su mercato immobiliare ed economia

Quando viene riconosciuto il superbonus 110 per il fotovoltaico

Roy Buri da Pixabay
Roy Buri da Pixabay
Autore: Redazione

L’Agenzia delle Entrate ha recentemente fornito chiarimenti in materia di superbonus 110 per il fotovoltaico. Vediamo quando spetta l’agevolazione per l’installazione di pannelli solari.

Nel dettaglio, rispondendo a un interpello, l’Agenzia delle Entrate ha spiegato che si può accedere al superbonus 110 per il fotovoltaico solo per le opere realizzate su edifici già esistenti (migliorandone la classe energetica di due categorie).

Al contrario, non dà diritto al superbonus 110 l'istallazione di un impianto fotovoltaico su edifici di nuova costruzione, a meno che non sia eseguita congiuntamente agli interventi "trainanti" ammessi all'agevolazione fiscale del 110%. Per farlo, i pannelli solari devono essere posti prima dell'accatastamento dell'edificio e le date delle spese sostenute per l'intervento trainato vanno ricomprese nell'intervallo di tempo individuato dalla data di inizio e dalla data di fine dei lavori.

Il superbonus per il fotovoltaico, infatti, è subordinato a una delle opere trainanti, previste al comma 1 dell’articolo 119 (interventi di efficienza energetica) o al successivo comma 4 (interventi antisismici). Solo in presenza di tale condizione spetta il superbonus, ma solo per le spese relative all'istallazione dell'impianto e al suo sistema di accumulo.

Si ha diritto al superbonus 110 per il fotovoltaico, quindi, quando l’opera viene portata a termine insieme ai lavori trainanti, “anche se prima dell'accatastamento dell'edificio e le date delle spese sostenute per l'intervento trainato ricadono tra l’inizio e la conclusione dei lavori trainanti”, spiegano gli esperti di Fisco Oggi.