Notizie su mercato immobiliare ed economia

Investire nel 2019: cinque regole d'oro per far fruttare i propri risparmi

Autore: Redazione

A gennaio 2019 arriverà al termine il piano di aiuti della Bce. Il Quantitative easing, diminuito progressivamente a partire da settembre, verrà azzerato a partire del prossimo anno. Un evento che verrà accompagnato dal cambio al vertice della Bce, dove verrà designato il successore di Mario Draghi. E' normale che piccoli e grandi investitori si chiedano ora come investire nel 2019. Vediamo cinque regole d'oro

  • Diversificare gli investimenti per ridurre i rischi 

E' una regola basica, valida per qualsiasi stagione del mercato. Diversificare i propri investimenti serve a ridurre i rischi di concentrazione e preservare i risparmi dai crolli del mercato. Uno strumento che consente di diversificare il rischio sono i fondi comuni di investimento.

  • Creare un fondo di emergenza

L'obiettivo del fondo di emergenza è quello di avere una rete di sicurezza da utilizzare quando si verificano degli imprevisti. Nel fondo bisognerebbe mettere da parte almeno tre mensilità del proprio stipendio. Uno degli strumenti migliori per creare un fondo di emergenza è il fondo comune per l'investimento della liquidità, con un basso profilo di rischio-rendimento.

  • Investire per obiettivi 

Sebbene sia una regola spesso sottovalutata, quella di investire per obiettivi aumenta la possibilità di raggiungerli. Avere degli obiettivi chiari e concreti di risparmio spinge infatti l'investitore ad adottare un percorso di investimento.

  • Investimento graduale, la ricetta giusta

La ricetta più adatta per non correre rischi? Si chiama "piano di accumulo". Si tratta di investire in intervalli regolari per evitare il rischio di subire una forte perdita. La cosa migliore sarebbe destinare una somma fissa a cadenza mensile o decidere una somma variabile che aumenta quando scendono i prezzi di mercato.

  • Non farsi condizionare dalla paura

Il rischio più grande per un investitore è quello di farsi condizionare dalla paura dei mercati. Quando accadono eventi negativi il panico invade il mercato e i prezzi scendono precipitosamente. Ma questo è proprio il momento peggiore per vendere, bisogna tenere sempre a mente l'obiettivo finale.