Notizie su mercato immobiliare ed economia

Pensione di cittadinanza, ecco che cos’è

Autore: Redazione

Nei 20 punti del programma elettorale diffuso ufficialmente dal Movimento 5 Stelle si parla di pensione di cittadinanza. Vediamo in cosa consiste questa proposta e chi potrebbe averne diritto.

Nel programma del Movimento si legge che la pensione di cittadinanza punta a garantire una pensione minima di 780 euro netti al mese a tutti i pensionati. Come evidenziato dal sito Pensioni per tutti, i requisiti necessari per potervi accedere si ipotizza siano appunto l’essere pensionati e avere una pensione al di sotto della soglia di povertà (ossia 780 euro al mese).

La pensione di cittadinanza è dunque un’integrazione per chi ha una pensione inferiore ai 780 euro. Il sito Pensioni per tutti ha poi fornito una tabella di consultazione per capire in quanto può consistere l’integrazione in caso questa misura diventi realtà.

Pensione di cittadinanza: importo massimo 780 euro netti

  • pensione di 250 euro: integrazione di 530 euro
  • pensione di 300 euro: integrazione 480 euro
  • pensione di 400 euro: integrazione di 380 euro
  • pensione di 500 euro: integrazione di 280 euro
  • pensione di 600 euro: integrazione di 180 euro
  • pensione di 700 euro: integrazione di 80 euro

L’importo dei 780 euro è per il pensionato che vive da solo, altrimenti per una coppia di pensionati la soglia di povertà stabilita dall’Istat è pari a 1.170 euro.