Notizie su mercato immobiliare ed economia

Accredito pensione, cos’è e come funziona PostePay Inps Card 2018

Autore: Redazione

PostePay Inps Card 2018 è la carta prepagata nata dalla collaborazione tra Poste Italiane e Inps che offre un servizio gratuito per l’accredito della pensione. Ma non solo. Può essere utilizzata anche per accreditare lo stipendio di lavoratori occasionali retribuiti mediante buoni lavoro.

PostePay Inps Card 2018, come funziona

Il denaro ricevuto sulla PostePay Inps Card può essere ritirato gratuitamente recandosi presso un qualsiasi sportello automatico Postamat e del circuito Cirrus e Maestro.

Nel caso in cui, invece, il prelievo venga effettuato da un Atm bancario di altri circuiti in Italia, la commissione ammonta a 1,75 euro a prelievo; per gli Atm bancari all’estero (sia in Europa che fuori dalla zona euro) la commissione per ogni prelievo effettuato è pari a 2,58 euro.

La PostePay Inps Card 2018, inoltre, può inoltre essere utilizzata nei negozi presso gli esercenti e per effettuare pagamenti online.

PostePay Inps Card 2018, come richiederla

La PostePay Inps Card 2018 può essere richiesta recandosi presso un ufficio postale e chiedendo l’attivazione della carta prepagata. A quel punto si riceverà un documento di registrazione, con il quale sarò possibile ritirare direttamente i soldi della pensione.

La PostePay Inps Card verrà spedita a casa con, in una busta distinta, il Pin della carta. Una volta ricevute entrambe le missive bisognerà recarsi nuovamente allo sportello dell’ufficio postale per attivare la carta. Il documento di registrazione deve essere rinnovato ogni 40 operazioni effettuate, recandosi presso l’ufficio postale, altrimenti la carta viene bloccata.