Notizie su mercato immobiliare ed economia

Immagine del giorno: l’Italia è il secondo Paese europeo con più lavoratori part time

Eurostat
Eurostat
Autore: Redazione

Nel 2018 31,2 milioni di donne e 9,5 milioni di uomini di età compresa tra 20 e 64 anni hanno lavorato part-time nell'Unione europea (il 19% dell'occupazione totale).

Gli intervistati hanno riferito che il motivo principale del lavoro part-time era non trovare un lavoro a tempo pieno (26%), seguito dalla necessità di badare a bambini o anziani (24%).

In tutti gli Stati membri dell'UE, la percentuale di persone in part time perché non riescono a trovare un lavoro a tempo pieno varia in modo significativo. La percentuale più elevata è stata registrata in Grecia (70%), seguita da Italia (66%), Cipro (65%) e Bulgaria (59%). Le quote più basse sono state registrate in Estonia (6%), seguite da Belgio, Repubblica Ceca e Slovenia (7% ciascuna) e Paesi Bassi (8%).